Ogni Natale che si rispetti ha il suo cartone animato al cinema. Quest’anno è il turno di Frozen – Il regno di ghiaccio, film d’animazione diretto da Chris Buck e Jennifer Lee, prodotto dalla Walt Disney Animation Studios e distribuito dalla Walt Disney Pictures. Ispirato alla fiaba di Hans Christian Andersen La regina delle nevi, la pellicola rappresenta il 53° Classico Disney e arriverà nelle sale italiane il prossimo 19 dicembre.

SINOSSI: Il cartone racconta la storia della principessa Elsa,primogenita della famiglia reale di Arandelle e destinata ad ereditare lo scettro. Elsa è sempre stata una ragazza dall’animo buono, molto legata a sua sorellina minore, la vivace Anna. Ma Elsa è nata col dono – o con la maledizione, per alcuni – di poter manipolare ed addirittura creare ghiaccio e neve. Il potere non è mai stato facile da controllare per Elsa, finché un giorno la situazione le sfugge totalmente di mano durante una grande festa, ed il suo potere incontrollato viene presto etichettato come “stregoneria”. Elsa, velatamente spaventata da tutta la vita, decide di fuggire, lasciandosi alle spalle una Arandelle imprigionata in un inverno perenne. La giovane Anna, soprattutto col suo caratterino, non è certo intenzionata a dire addio a sua sorella maggiore ed a lasciare che l’incresciosa situazione del regno resti tale. Anna non resterà sola a lungo durante il suo viaggio, a lei si unirà Kristoff, un giovane con ottime ragioni dalla sua: lui e tutti i membri del suo gruppo vendevano ghiaccio per vivere. Con la compagnia di Sven, la renna di Kristoff, ed il bizzarro e mezzo matto Olaf, un pupazzo di neve dotato di vita propria, il gruppo mal assortito dovrà sfidare le insidie delle montagne e del ghiaccio perenne alla ricerca di Elsa, ormai conosciuta come la Regina delle Nevi.

Il film ha avuto una critica molto positiva negli Stati Uniti dove il regista Chris Buck ha commentato così tale successo: “Credo sia dovuto al fatto che abbiamo fatto un film in cui la gente può riconoscersi. Il nostro obiettivo era creare personaggi non perfetti ma con i quali il pubblico potesse confrontarsi e identificarsi“.

Tra i doppiatori italiani dei personaggi del film spuntano due volti noti: Serena Autieri che ha dato voce alla regina isolata Elsa ed Enrico Brigano che presta la sua voce a Olaf, il pupazzo di neve che sogna il sole. Ecco l’intervista ai due attori.