Si prospetta un weekend pieno di “chicche cinematografiche” per le sale italiane: date qui un’occhiata a tutte le new entry, di sicuro troverete qualcosa di molto interessante!

ESCAPE PLAN – FUGA DALL’INFERNO: Ray Breslin ha scritto un libro sulle carceri di massima sicurezza. Lui è il migliore in questo campo perché dimostra la fallibilità di una prigione facendosi rinchiudere in incognito per poi evadere dopo qualche giorno. La CIA richiede il suo talento per verificare l’inespugnabilità di un nuovo centro di detenzione che fa parte di un programma top secret. Breslin accetta, ma qualcuno lo incastra e lui si ritrova incarcerato senza sapere dove in un posto da incubo. È costretto ad allearsi con un altro detenuto per trovare la via d’uscita. Per saperne di più, clicca qui.

GIOVANI RIBELLI: un thriller basato sulla relazione tra Allen Ginsberg e i colleghi Jack Kerouac e William S. Burroughs. A farli incontrare fu uno studente della Columbia University implicato nell’omicidio di David Kammerer, trovato morto nell’Hudson River nel 1944.

TWO MOTHERS: inseparabili fin da bambine, Lil e Roz vivono in perfetta simbiosi con i loro figli, due ragazzi dalla grazia singolare che sembrano quasi un’estensione delle madri. Inspiegabilmente, e tuttavia come piegandosi all’inevitabile, le due donne si avvicinano una al figlio dell’altra, in una relazione che si fa subito passionale. Al riparo dallo sguardo degli estranei, in un paradiso balneare quasi soprannaturale, il quartetto vivrà una storia fuori dall’ordinario fino a quando l’età non metterà fine al disordine. Almeno apparentemente. Per saperne di più, clicca qui.

LA PRIMA NEVE: Michele è un undicenne che vive in Val di Mocheni, tra le montagne del Trentino, con la madre e il nonno paterno Pietro, apicoltore e falegname. Il padre è morto da poco, lasciando la famiglia, e in particolare Michele, in una situazione di profonda crisi. A questo dolore scorre parallela la sofferenza di Dani, un giovane originario del Togo fuggito dalla Guerra in Libia, ospite di un centro di accoglienza, incapace di accettare la sua paternità. Le loro vite si incrociano quando Dani viene mandato a lavorare da Pietro. L’inverno si avvicina con quella neve che Dani non ha mai visto e in questo scorrere del tempo Dani e Michele avranno modo di imparare a ascoltarsi e capirsi curando le proprie ferite.

UNA PICCOLA IMPRESA MERIDIONALE: un ex prete, don Costantino, viene confinato dalla madre perché non si sappia che si è spretato. Mamma Stella, infatti, ha già un altro scandalo da affrontare: sua figlia Rosa Maria ha lasciato il marito, Arturo, ed è scappata con un misterioso amante. Il vecchio faro in disuso – che appartiene alla famiglia di Costantino e che dovrebbe garantirgli l’isolamento -, attira invece gente come un magnete, trasformandosi via via in un refugium peccatorum. Dopo l’ex prete arriva una ex prostituta, Magnolia. Poi il cognato cornuto, Arturo. Infine una stravagante ditta di ristrutturazioni chiamata per riparare il tetto del faro. In un gioco di rimandi e agnizioni, istruzioni e ristrutturazioni i protagonisti di questa storia disegneranno il loro futuro. Per saperne di più, clicca qui.

COSE NOSTRE – MALAVITA: il film racconta la storia dei Manzonis, una nota famiglia di mafiosi costretta a trasferirsi in Normandia, sotto la tutela del programma protezione testimoni. Nonostante siano apparentemente fuori pericolo e quindi liberi di vivere la loro nuova vita, i Manzonis non riescono ad abbandonare le loro vecchie abitudini e decidono di gestire le cose “a modo loro”. Per saperne di più, clicca qui.

photo credit: pierofix via photopin cc