Questa settimana si spazia dal dramma alla commedia sentimentale, passando per la fantascienza nerd e il biopic in salsa hip-hop: i film al cinema in questo weekend del 3-4 ottobre 2015 sono senz’altro in grado di soddisfare ogni palato cinematografico.

APPuntamento con l’@more: Max Nichols, figlio del più famoso Mike, è il regista di questa storia d’amore concentrata esclusivamente in due notte che ha come protagonisti Analeigh Tipton e Miles Teller.

Lei è Megan una ragazza che delusa dalla rottura del fidanzamento e desiderosa di affetto si autoinvita a casa di Alec, conosciuto in chat per una notte di sesso. Al risveglio i due però scoprono di essere bloccati nell’appartamento da una bufera di neve: la convivenza forzata li porterà a rivedere le impressioni negative che avevano sabotato la loro intesa a letta.

Sopravvissuto – The Martian: per conoscere tutti i dettagli del nuovo film di fantascienza di Ridley Scott con protagonista un Matt Damon disperso su Marte vi rimandiamo alla nostra recensione in anteprima.

Straight Outta Compton: Ice Cube e Dr. Dre sono i protagonisti di questo biopic che racconta la nascita della N.W.A., tra le più famose crew hip-hop di tutti i tempi, promotori di una musica rabbiosa ed esplosiva che rappresentava la realtà in cui erano costretti a vivere.

Anni Ottanta, Los Angeles: la polizia locale stanno conducendo una guerra contro la droga con ferocia inusitata che si abbatte anche sugli abitanti del quartiere di Compton a maggioranza nera. Un gruppo di ragazzi deciderà di dare voce alla frustrazione di un’intera comunità mettendosi contro le autorità, entrando a far parte della leggenda.

Padri e figlie: nuova fatica americana di Gabriele Muccino, che racconta la storia di un padre scrittore affetto da disturbi psichici (Russell Crowe) e della figlia (Amanda Seyfried). Tutti i dettagli a questo link.

Io e lei: per conoscere tutti i dettagli della storia d’amore tra Sabrina Ferilli e Margherita Buy messa in scena da Maria Sole Tognazzi ecco il link del resoconto dell’anteprima stampa svoltasi a Milano.

Pecore in erba: Curioso mockumentary di impronta satirica quello di Alberto Caviglia, regista al suo esordio in un genere poco usuale per la produzione italiana.

Protagonista del falso documentario che affronta una tematica molto scottante in maniera davvero audace è Leonardo Zuliani, attivista antisemita che paradossalmente si batte per la libertà di parola e d’opinione. Il film prende il via proprio dalla scomparsa di Zuliani, di cui ripercorre a ritroso le “imprese”.

A Napoli non piove mai: per scoprire tutti i segreti della commedia di Sergio Assisi sulle peculiarità dei cittadini partenopei ecco il link all’articolo dedicato al film.