La nuova commedia di Adam Sandler, il terzo capitolo del reboot di Star Trek, una commedia italiana e il ritorno di un eroe animato dell’infanzia dei più attempati: questi i film al cinema nel weeken del 23-24 luglio.

Mr Cobbler e la bottega magica: ancora una nuova commedia targata Adam Sandler, in cui l’amatissimo comico americano interpreta Max, un calzolaio che ha ereditato la professione dalle innumerevoli generazioni prima di lui. Stressato da un lavoro che non ama e privo di un interesse sentimentale, un giorno scopre in magazzino i poteri di una risuolatrice magica in grado di conferirgli l’aspetto di tutti coloro i quali indossa le scarpe. Ecco l’occasione giusta per cambiare vita, almeno per finta.

Star Trek Beyond:  il reboot della celebre saga di fantascienza arriva al terzo episodio, questa volta per la regia dell’esperto di action movie Justin Lin. L’equipaggio dell’Enterprise è costretto a una situazione di emergenza quando la nave viene distrutta dal nuovo villain Krall, interpretato da Idris Elba, che ha un conto in sospeso con la Federazione. Dispersi su un pianeta sconosciuto, i protagonisti dovranno riunirsi e organizzare una disperata riscossa. Nel cast Sofia Boutella, Zoe Saldana, Simon Pegg, Chris Pine, Zachary Quinto, Anton Yelchin e Karl Urban.  Per saperne di più sul film questo è il link da seguire.

Top Cat e i gatti combinaguai: ritorna al cinema la famosa serie animata creata dalla storica coppia Hanna & Barbera. Il film d’animazione racconta infatti le origini e i dettagli riguardanti il simpatico eroe, dalla scoperta del suo caratteristico cappello al suo primo incontro con l’agente Dibble, fino alla formazione della sua fedele gang di gatti randagi.

Quel venerdì 30 dicembre: il protagonista Tonino è il proprietario di una tipografia dove stampa materiale per le sale cinematografiche. Insieme a lui lavorano sua moglie, la sua ex e i figli: un’atipica situazione per una famiglia allargata che ha trovato una strana armonia, almeno fino a che non entra in gioco la nuova assistente personale di Tonino, che rischia di far crollare il precario equilibrio duramente conquistato.