Novembre è un mese molto apprezzato dalla distribuzione italiana, per cui anche questa settimana i film al cinema nel weekend sono moltissimi. Senza indugi quindi vi presentiamo trailer, cast e trama delle pellicole in uscita a partire dal 13 novembre.

Due giorni, una notte: il nuovo film degli acclamati fratelli Dardenne, presentato alla scorsa edizione del Festival di Cannes, è un altro racconto morale dalle sfumature sociali.

Protagonista della pellicola è la splendida e bravissima Marion Cotillard, che torna al lavoro dopo una periodo di depressione. Nel frattempo ha scoperto che il proprietario della piccola azienda ha proposto ai suoi colleghi un bonus di 1000 euro a testa a patto che accettino il suo licenziamento. Per la donna inizia una estenuante maratona di due giorni durante la quale dovrà convincere i suoi colleghi a cambiare idea.

Il mio amico Nanuk: il cinema d’avventura incentrato su un ragazzo e un cucciolo ha una lunga tradizione nella quale Il mio amico Nanuk si inscrive  in piena regola.

Brando Quilici, Roger Spottiswoode mettono in scena la storia di un’amicizia tra un bambino canadese e un piccolo orso polare, che verrà riportato alla madre anche grazie all’aiuto di un inuit.

Frank: follia e talento sono da sempre stati associati dall’opinione comune, ma il film di Lenny Abrahamson cerca di andare oltre il romanticismo usuale.

Michael Fassbender è infatti il protagonista del titolo, il geniale leader di una band musicale tanto eccentrica quanto promettente. Ma il prezzo da pagare per il talento è alto: Frank ha costantemente la testa nascosta da un mascherone di cartapesta e i suoi sbalzi d’umore sembrano non essere dovuti solo a un cattivo carattere. L’arrivo di un nuovo membro farà precipitare la situazione.

La scuola più bella del mondo: Christian De Sica e Rocco Papaleo sono i due protagonisti di una nuova commedia sulle differenze tra Nord e Sud, cavallo di battaglia del regista Luca Miniero.

Il preside di una prestigiosa scuola media della Val d’Orcia cerca di vincere un premio locale invitando per uno scambio culturale un analogo istituto di Accra, in Ghana. Per un errore del computer, però, l’invito finisce a una scuola di Acerra, in Campania. Inizia così una serie di equivoci esilaranti che metteranno a confronto due diversi metodi di insegnamento e stili di vita.

La foresta di ghiaccio: un thriller internazionale presentato alla Festa del cinema di Roma appena svoltasi nella capitale.

È il secondo film di Claudio Noce, che vede come protagonisti Ksenia Rappoport, Adriano Giannini e il regista Emir Kusturica. In un paesino sommersa dalla neve, al confine con la Slovenia, un omicidio misterioso fa venire alla luce un traffico illecito.

Lo sciacallo – The Nightcrawler: Jake Gyllenhaal si candida seriamente agli Oscar con la sua interpretazione in questo durissimo noir ambientato nel mondo dei paparazzi e della notizie scandalistiche.

Il protagonista Louis vive alla giornata tra piccoli crimini e improvvisazioni maldestre, finché non assiste a un incidente stradale con conseguente arrivo di un troupe televisiva. Decide così di diventare un giornalista d’assalto della cronaca nera più efferata, e la sua mancanza di scrupoli unita a una dedizione incrollabile gli apriranno presto le strade per il successo.

Tre tocchi: ritratto di sei attori. Si potrebbe descrivere così l’ultimo film di Marco Risi, figlio del leggendario Dino.

Il racconto corale del film sposta il riflettore su tutti quegli attori che vogliono vivere il proprio sogno nonostante le difficoltà quotidiane. Non tutti possono farcela a sfondare, i compromessi a volte sono umilianti, la rassegnazione è dietro l’angolo, ma per alcuni è solo questione di tempo.

Clown: porta il marchio di Eli Roth, produttore del film, questo horror che si basa su una delle figure più spaventose del genere, il pagliaccio.

A partire da un trailer realizzato per scherzo il cineasta Jon Watts ha potuto realizzare questa pellicola del terrore in cui un uomo si trasforma lentamente in un clown assassino dopo essere rimasto imprigionato in un costume con naso finto e parrucca che non riesce più a togliere. A farne le spese saranno i bambini innocenti che diventeranno le sue prede.

Foto: ufficio stampa