L’arrivo della calura estiva ci porta a trascorrere le nostre giornate alla spasmodica ricerca di un posticino dove poter prendere una boccata d’aria fresca, quale luogo migliore c’è di una bella sala cinematografica? Se poi ad uscire sono anche dei bei titoli, tanto di guadagnato andiamo a vedere insieme, quindi, la programmazione di questo weekend.

3 DAYS TO KILL: Kevin Costner interpreta una spia internazionale che decide di abbandonare la sua vita vissuta sul filo del rasoio per riallacciare finalmente i rapporti con la moglie e la figlia, tenute sempre a debita distanza per proteggerle dai pericoli connessi al suo lavoro. Prima però dovrà portare a termine un’ultima missione, anche se questo significherà dover trovare un equilibrio tra i due compiti più difficili che gli siano mai stati assegnati: catturare il terrorista più pericoloso al mondo e proteggere la figlia adolescente. Costner dovrà quindi destreggiarsi tra inseguimenti mozzafiato per la capitale parigina e i comuni problemi di ogni genitore che si trova a gestire figli adolescenti. Per saperne di più, clicca qui.

WALESA UOMO DI SPERANZA: com’è potuto accadere che una sola persona abbia cambiato così straordinariamente il mondo? Si tratta di una questione sia politica che psicologica. Wajda penetra nel privato e persino nella sfera intima del leader sindacale per cercare di cogliere il fenomeno della sua incredibile metamorfosi: da semplice operaio, concentrato sui propri doveri quotidiani, a leader carismatico. Questo controverso personaggio, non esente in sé da difetti, ha aiutato milioni di persone a dare sfogo ai sogni di libertà che esse tenevano nascosti in fondo al cuore, gettando così le basi per l’avvento di trasformazioni inimmaginabili in quel momento. Eppure la storia di Wale¸sa non ha soltanto quest’unica dimensione psicologica o locale. Di fatto è inserita nel contesto della politica internazionale. La vita di un semplice elettricista, inizialmente impegnato a lottare per i diritti degli altri lavoratori, non è che un’eco di alcuni eventi lontani, fino al momento in cui Wale¸sa e milioni di suoi concittadini fanno loro stessi notizia nel mondo intero per molti anni a venire. Talvolta si deve combattere per la libertà, talvolta si deve difenderla, ma non esistono circostanze che giustifichino la mancanza di riflessione su di essa. Per saperne di più, clicca qui.

INCOMPRESA: Aria è una bambina di 9 anni che si ritrova suo malgrado a vivere una violenta separazione dei suoi genitori, lo strappo dalle sue “sorellastre” in una famiglia allargata. I suoi genitori non la amano quanto le vorrebbe. Aria, strattonata nel conflitto tra suo padre e sua madre, respinta e allontanata, attraversa la città con una sacca a strisce e un gatto nero, sfiorando l’abisso e la tragedia e cercando solo di salvaguardare la sua innocenza. Per saperne di più, clicca qui.

UN AMORE SENZA FINE: Il film racconta la storia d’amore tra una ragazza di famiglia agiata e un affascinante ragazzo. Dopo un incontro folgorante, che rivela subito la forte attrazione tra i due, la loro relazione diverrà più complicata a causa del tentativo dei genitori di separarli. Per saperne di più, clicca qui.

TUTTA COLPA DEL VULCANO: per i viaggiatori di tutto il mondo l’eruzione del vulcano Eyjafjallajökull è un duro colpo. Per Alain e Valerie è un disastro. Per poter arrivare nel piccolo villaggio della Grecia per il matrimonio della loro figlia, questa coppia di divorziati, che nutre un odio reciproco senza limiti, sarà costretta a intraprendere il viaggio insieme. Per saperne di più, clicca qui.

CONTRORA-HOUSE OF SHADOWS: la storia del film ha per protagonista Megan, un’artista di successo irlandese, che vive a Dublino con suo marito Leo, un italiano emigrato. Alla notizia della morte dello zio di Leo, un potente monsignore della chiesa cattolica, la coppia torna in Puglia per sistemare una inaspettata eredità. Di nuovo a casa Leo ritrova i vecchi amici e riscopre un mondo che aveva dimenticato. Megan, nel frattempo, è incantata dalla bellezza del luogo e dall’antico palazzo di famiglia. Decidono quindi di restare per l’estate. Da sola, chiusa in casa a disegnare, nelle ore più calde della giornata – la controra – Megan è disturbata da presenze misteriose. Cercando di dare un senso a ciò che le accade, raccoglie piano piano indizi di un oscuro passato legato alla famiglia di Leo.

WE ARE THE BEST!: Stoccolma, 1982. Bobo, tredici anni, affronta con una certa intraprendenza la propria adolescenza inquieta. La sua amica del cuore è la coetanea Klara, con la quale condivide una fiera marginalità rispetto agli altri compagni di scuola. Bobo suona il basso e Klara la batteria, amano il punk, vorrebbero una band tutta loro. La svolta avviene quando conoscono Hedvig, bravissima a suonare la chitarra (classica). La convertono al rock e a tagliarsi i capelli suscitando l’ira della madre e finalmente, suonano. Il loro motto è: “Il punk non è mai morto”. Sono inseparabili, finché incontrano un ragazzo già affermato nell’emergente giro “rockettaro” della città, e del quale si invaghiscono sia Bobo che Klara. Per saperne di più, clicca qui.

365 PAOLO FRESU, IL TEMPO DI UN VIAGGIO: Vic e Raffaele sono in viaggio. Raffaele è un giovane musicista che si sta affermando come nuova promessa del jazz. La Tuk Music, etichetta di Fresu, gli ha pubblicato il primo disco, e ora è atteso a un importante appuntamento live. Vic è il manager di Fresu e sta seguendo da vicino gli sviluppi della carriera di Raffaele, il quale sta vivendo in prima persona la realizzazione di un sogno: ha conosciuto un “maestro” che crede nel suo talento. Il viaggio è l’occasione per un intenso e appassionato dialogo sul mondo musicale di Fresu, sul suo modo di vivere e intendere la musica, abbracciando con essa altre sfere dell’arte: la poesia, la letteratura, il teatro, l’arte visiva, il cinema. Per saperne di più, clicca qui.

photo credit: Nando.uy via photopin cc