Un’altra settimana è passata e come ogni venerdì vi riassumiamo qui le ultime uscite cinematografiche da godersi nel weekend. Eccole nel dettaglio.

AMICI COME NOI: La storia racconta di due cari amici Pio e Amedeo, uniti dalla passione per il calcio (Amedeo gioca nella squadra locale del Real Zapponeta ma sogna di giocare nel grande Milan) e soci in un business alquanto bizzarro di pompe funebri. Pio, ragazzo con la testa sulle spalle, è in procinto di sposare Rosa, ma scopre durante la festa di addio al celibato che sul web gira un video piccante che ha per protagonista la sua amata. Amedeo, spirito ribelle, un po’ spiantato e donnaiolo, di fronte a questa batosta convince Pio a fuggire da Foggia. Inizia così un viaggio on the road che catapulta i due protagonisti in realtà lontane anni luce dai ritmi compassati della provincia. Per saperne di più, clicca qui.

AMAZZONIA: un docufilm fuori dal comune, divertente ed educativo, la cui storia ha per protagonisti non un cast di attori ma un ensemble di animali esotici non addestrati, né si basa su un copione supportato da computer grafica ed effetti speciali ma sulla reale imprevedibilità del comportamento animale, determinato da autentiche esigenze fisiologiche e dal proprio habitat naturale. Per saperne di più, clicca qui.

JIMMY P.: alla fine della seconda guerra mondiale, Jimmy Picard, nativo americano della tribù dei Blackfoot, che ha combattuto in Francia, è ricoverato all’ospedale militare Topeka in Kansas, un istituto specializzato in malattie mentali. Jimmy soffre di numerosi sintomi: vertigini, cecità temoranea, perdita di udito… In mancanza di una causa fisiologica, la diagnosi è schizofrenia. Tuttavia la direzione dell’ospedale decide di consultare Georges Devereux, un antropologo francese, psicoanalista ed esperto in cultura dei nativi americani. Jimmy P è la storia dell’incontro e dell’amicizia tra due uomini che non si sarebbero mai incontrati in circostanze normali e che in apparenza non hanno nulla in comune. Insieme intraprendono l’esplorazione della memoria e dei sogni di Jimmy, un esperimento che conducono come due investigatori e con crescente complicità. Per saperne di più, clicca qui.

NOI 4: Il 13 giugno 2013 è una giornata qualsiasi, ma è anche una giornata diversa da tutte le altre. Oggi Giacomo, il figlio più piccolo di Ettore e Lara, ha gli orali degli esami di terza media. Se fosse un’altra famiglia, questa sarebbe l’occasione per stare tutti insieme a incoraggiare e sostenere il ragazzino. Non è però il caso dei nostri quattro, perché il padre e la madre di Giacomo, sua sorella Emma, ventenne, insieme non riescono a stare. E come se non bastasse in questo giorno, oltre alle tensioni familiari, ognuno di loro dovrà affrontare una sua piccola, grande sfida personale. Il tutto nella cornice di una Roma abbacinante e soffocante, sotto il sole di una giornata di inizio estate. Per saperne di più, clicca qui.

IL RICATTO: Tom Selznick è un giovane e talentuoso pianista ritiratosi dalle scene da anni a causa di un attacco di fobia da palcoscenico. Nel momento in cui si appresta a dare il via al concerto che segnerà il suo attesissimo ritorno sulla scena, Tom trova scritto sul suo spartito il messaggio “Sbaglia una nota e morirai”. Seduto al pianoforte, il giovane pianista è così costretto a suonare un brano difficilissimo e, allo stesso tempo, a cercare di smascherare il cecchino che gli parla attraverso l’auricolare. Per saperne di più, clicca qui.

NON BUTTIAMOCI GIU’: Tratto dal best seller di Nick Hornby, il film racconta la sotria di quattro sconosciuti che, durante la notte di Capodanno, si incontrano in cima al grattacielo più alto di Londra con lo stesso intento, ovvero quello di saltare giù. Questa coincidenza è talmente grottesca da farli desistere temporaneamente e stringere un patto: nessuno dei quattro si suiciderà per almeno 6 settimane, ma la notte di San Valentino, si ritroveranno sullo stesso grattacielo per fare il punto della situazione delle loro vite. Per saperne di più, clicca qui.

L’IMPOSTORE: la storia, complessa e ricca di colpi di scena, ha inizio con l’inquietante scomparsa del tredicenne Nicholas Barclay, un giovane ragazzo texano che sparisce da casa senza lasciare alcuna traccia. Tre anni dopo, una notizia sconvolgente: il ragazzo è stato ritrovato in Spagna, a migliaia di chilometri dalla sua casa, e dice di essere sopravvissuto a un incredibile rapimento e alle torture di misteriosi aguzzini. La famiglia non vede l’ora di riabbracciarlo, nonostante le circostanze del ritrovamento siano alquanto strane… Ma la situazione si fa ancora più strana una volta tornato nel Texas. Nonostante l’accettazione della famiglia, il ritrovato Nicholas suscita numerosi interrogativi. Com’è possibile che alcuni dettagli dell’aspetto di Nicholas – carnagione, colore degli occhi e dei capelli – siano radicalmente cambiati, così come certi tratti della sua personalità e il suo accento? E perché la famiglia sembra non accorgersi di queste differenze? E se Nicholas non è davvero Nicholas… allora chi è? E cosa è successo realmente al ragazzo? Per arrivare alla soluzione di questo mistero, Layton fonde interviste e suspense, documentario e noir, chiedendo allo spettatore di indagare come un detective nelle menti di una famiglia che sembra avere il bisogno disperato di credere, di un investigatore privato ossessionato dalla soluzione del caso e di un ladro solitario il cui unico bottino sono le identità altrui. Ma quando il mistero che circonda Nicholas Barclay sembra ormai risolto un altro elemento inaspettato ribalta l’intera faccenda e trascina lo spettatore ancora più nel profondo delle laceranti domande sollevate da The Imposter: perché le persone sono così tentate dalla possibilità di fingere, mentire e, più di ogni altra cosa, ingannare se stesse? Per saperne di più, clicca qui.

PRESTO FARA’ GIORNO: tre personaggi con le loro fragilità e insicurezze rincorrono il bisogno di affermare la propria identità. Tenteranno di uscire dall’ombra e dalla solitudine interiore, affidandosi ad effimeri sogni e illusorie conferme. Sono i sentimenti a fare intrecciare le loro vite ma le diverse scelte e la diversa crescita individuale li spingeranno verso strade differenti. Per saperne di più, clicca qui.

photo credit: Leo Hidalgo (@yompyHERE) via photopin cc