A dicembre ancora una terapista sessuale sul grande schermo: dopo Helen Hunt con The Session, Bianca Guaccero con Si può fare l’amore vestiti?, una commedia brillante diretta da Donato Ursitti e  distribuita dalla Belumbury, che affronta il tema del sesso in maniera divertente, assolutamente non volgare, ed anche un po’ didattica.

La trama racconta di Aurora, trentenne solare ed ottimista, che fugge dal suo paesino in Puglia per trasferirsi a Roma e specializzarsi in sessuologia. Costretta a tornare a casa, poiché crede che la madre sia in fin di vita, si trova a fare i conti con la curiosità e la diffidenza dei paesani. Chi può essere così audace da aprire uno studio di terapie sessuali in un posto pieno di pregiudizi dove tutti sanno tutto? Chi può essere così ottimista da pensare che il postino, l’edicolante, la panettiera, gente che non ha mai messo il naso fuori di lì, si rivolga ad una sessuologa per problemi così delicati? Nessuno. A parte Aurora, naturalmente…

Una pellicola che, ancora una volta, sfrutta la Puglia in tutta la sua bellezza: Polignano a Mare torna a fungere da scenografia di un film italiano (vedi Cado dalle nubi di Checco Zalone), rappresentando la location ideale per i registi affascinati dagli scorci panoramici, le scogliere a picco sul mare e dai viottoli in pietra del centro storico. Bianca Guaccero, pugliese doc, si muove benissimo su questo sfondo e per la prima volta recita da protagonista sul grande schermo, in compagnia di, Corrado Fortuna, Paolo De Vita, Michele Venitucci, Marina Rocco, Maurizio Battista, Daniela Marazzita, Anna Ferruzzo, Francesca Ceci, Fabio Ferri, Cosetta Turco.

Si può fare l’amore vestiti? esce al cinema il 6 dicembre, nel frattempo godetevi il trailer: