Jaycee Chan, 31 anni, figlio del grande Jackie Chan, è stato arrestato a Pechino con l’accusa di droga. Il ragazzo è stato fermato dalla polizia lo scorso giovedì mentre si trovava insieme all’attore del cinema di Taiwan, il 23enne Kai Ko. Entrambi sono risultati alla marijuana e, nell’abitazione di Chan, sono stati trovati 100 grammi di sostanza stupefacente.

Il manager di Jaycee Cha, che ha seguito le orme del padre facendo l’attore, ha chiesto scusa al pubblico a nome del ragazzo: “Per l’impatto sociale che l’accaduto può avere sulla comunità”. Ha poi assicurato che faranno il modo di “sorvegliarlo durante la riabilitazione per aiutarlo a tornare sulla retta via”. In Cina, capita spesso che la polizia fermi personaggi celebri per possesso di stupefacenti, reato in costante aumento nel Paese orientale.

Il figlio di Chan rischia fino a tre anni di carcere. La notizia sui media cinesi sta facendo naturalmente molto rumore. Jaycee Chan, conosciuto anche come Fang Zuming, oltre che attore è anche cantante. Per Ko, che era insieme a Jaycee, le accuse sono naturalmente molto minori: rischia al massimo 15 giorni di carcere.  Jackie a partecipato a numerosi blockbuster, ottenendo anche una stella sulla Walk of Fame. E’ anche membro della conferenza politica consultiva del popolo cinese, il massimo organo consultivo del governo di Pechino.