Dopo tutte le bagarre e le polemiche sulla nuova organizzazione del Festival del Cinema di Roma, in questi giorni il nuovo direttore artistico Marco Müller ha parlato del suo programma e delle novità che ha intenzione di introdurre.

Per questa settima edizione, che si terrà dal 9 al 17 novembre, il direttore artistico ha annunciato un nuovo programma composto da sessanta film e una sezione completamente dedicata al cinema italiano e a quello contemporaneo.

Marco Müller ha pensato di organizzare una Selezione Ufficiale (di cui faranno parte le i film in concorso internazionale e i Fuori Concorso) e altre due sezioni, una dedicata al cinema contemporaneo che si chiamerà CinemaXXI e l’altra Prospettive Italia.

Le novità più interessanti riguardano la scelta dei film in concorso, che dovranno essere tutti in anteprima mondiale, la scelta dei titoli sarà gestita da un comitato di selezione presieduto da Enrico Magrelli e composto da Marie-Pierre Duhamel, Sandra Hebron, Giona Nazzaro e Laura Buffoni. Prevista anche tutta una serie di consulenti che si occuperanno dell’organizzazione delle sezioni dedicate al cinema internazionale.

La giuria che avrà il compito di assegnare i premi per la Selezione Ufficiale sarà composta da sette personalità del cinema internazionale, mentre quella che si occuperà della sezione CinemaXXI sarà composta da cinque elementi, ma ancora c’è il massimo riserbo sull’identità dei giurati.