Si chiude questa sera la tradizione della due giorni viareggina che da 10 anni a questa parte anima la Cittadella del Carnevale. Dalla sua prima edizione, sul palco del Festival si sono esibiti 120 grandi nomi della musica e dello spettacolo per omaggiare Giorgio Gaber e Sandro Luporini, suo storico co-autore, davanti ad oltre 100mila persone.

Dopo lo straordinario successo della serata di ieri, alla quale hanno partecipato Annalisa, Rossana Casale, Simone Cristicchi, Nino Fomicola, Enzo Iacchetti, Paolo Jannacci, Mercedes Martini, Andrea Mirò, Oblivion, Pico Rama, Renzo Rubino e Enrico Ruggeri, questa sera sarà la volta di Gian Piero Alloisio, Arisa, Claudio Baglioni, Rossana Casale, Geppi Cucciari, Niccolò Fabi, Paolo Rossi, Paolo Simoni e Lucia Vasini, accompagnati sul palco da Rocco Papaleo, di nuovo in veste di presentatore.

Eccezionalmente, per la prima volta e per la sua edizione conclusiva, sono oltre 50 i brani proposti nelle due serate secondo una scaletta ricca di sfumature nell’ambito dell’immenso repertorio dell’artista, spaziando dai favolosi anni 60 fino al termine della sua fortunata carriera.

La speciale occasione vede inoltre il grande rientro dei musicisti del Signor G.: Gianni Martini (chitarra), Luigi Campoccia (piano), Claudio De Mattei (basso), Enrico Spigno (batteria), Luca Ravagni (tastiere) e Dado Sezzi (percussioni).

Proprio a Viareggio, sono nati alcuni dei più significativi progetti che, sviluppati dalla Fondazione Gaber, hanno poi proseguito il loro cammino in Italia e all’estero con un clamoroso successo. Fra gli altri, “Un certo Signor G” (replicato per tre stagioni da Neri Marcorè), “Non contate su di noi” (Luca e Paolo), “Gaber, io e le cose” (Maria Laura Baccarini), “Il caso di Alessandro e Maria” (Luca Barbareschi), “Chiedo scusa al Signor G” (Enzo Iacchetti). Nel novembre del 2012, figlio della manifestazione viareggina, la Fondazione ha inoltre editato il triplo cd “…io ci sono”, nel quale 57 artisti hanno dato vita al più importante tributo musicale mai realizzato in Italia: del progetto fanno parte alcune registrazioni effettuate nel corso dei nove anni di Festival Teatro-Canzone, e altre nate proprio dalla collaborazione che il Festival ha favorito con molti degli artisti, intervenuti negli anni sul palcoscenico della Cittadella del Carnevale, entusiasti di interpretare le canzoni del signor G.

Il Festival è organizzato dalla Fondazione Giorgio Gaber e si avvale della collaborazione ai testi di Massimo Bernardini, Alessandra Scotti e Raffaello Fusaro.

Il Festival Giorgio Gaber propone quest’anno un intero mese di manifestazioni con 25 appuntamenti nel nome del Signor G. Oltre alle due serate alla Cittadella del Carnevale, centro nevralgico della manifestazione, dopo le meravigliose serate a Massarosa e Seravezza, continua il Festival a Camaiore, Lucca, Pietrasanta e Capannori.

Per la realizzazione del Festival, hanno collaborato inoltre ENI, SALT e Radio Italia solomusicaitaliana.

In accordo con le Istituzioni Pubbliche locali, rispettando il difficile momento storico, tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito, ad eccezione delle due serate di Viareggio, i cui prezzi sono comunque molto contenuti: i biglietti per il 19 e il 20 luglio, al prezzo di 15 e 18 euro, sono disponibili presso la Biglietteria Tutto Eventi (0584.427201) aperta dal martedì alla domenica (10.00 – 12.30; 15.30 – 19.00), sulla passeggiata in Viale Regina Margherita, 1 a Viareggio e sul sito web www.puccinifestival.it.

L’orario di inizio delle serate è previsto, come di consuetudine, per le 20:45.

Le informazioni sullo svolgimento del Festival e i relativi aggiornamenti saranno disponibili sul sito internet ufficiale della FONDAZIONE GIORGIO GABER, www.giorgiogaber.it