La rivincita del cinema italiano. Dopo la delusione clamorosa dell’ultimo Cannes, in cui non c’erano registi nostrani in gara, al Festival di Venezia 2016 vedremo invece contendersi il Leone d’oro, che sarà consegnato dalla giuria presieduta dal regista di American Beauty Sam Mendes, ben 3 pellicole italiane.

I nostri rappresentanti prescelti in gara a Venezia 73 saranno Roan Johnson, regista rivelazione di Fino a qui tutto bene con il nuovo Piuma, Giuseppe Piccioni, l’autore di Fuori dal mondo e Luce dei miei occhi, che porterà al Lido il suo ultimo Questi giorni con protagonista Margherita Buy, e Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, con il documentario Spira Mirabilis, con cui proveranno a bissare il successo di Fuocoammare, il documentario di Gianfranco Rosi che ha vinto l’ultimo Festival di Berlino.

Non solo Italia, comunque. Se il nostro cinema quest’anno a Venezia avrà un posto da protagonista, sono numerosi anche i registi internazionali da tenere d’occhio. Tra i pezzi grossi che arriveranno in Concorso in Laguna ci saranno Terrence Malick, Francois Ozon, Emir Kusturica, Wim Wenders, il regista di Come un tuono e Blue Valentine Derek Cianfrance, ma ci saranno anche i nuovi lavori di Denis Villeneuve e dello stilista Tom Ford, che vedranno entrambi nel cast Amy Adams, e poi il film che aprirà la kermesse, La La Land, il musical con Ryan Gosling ed Emma Stone firmato da Damien Chazelle, il regista rivelazione di Whiplash.

Un programma quindi ricchissimo e molto promettente. Di seguito tutti i film in gara sia nel Concorso ufficiale che nella sezione parallela Orizzonti della 73esima edizione del Festival di Venezia che si terrà dal 31 agosto al 10 settembre.

I film in Concorso al Festival di Venezia 2016
Piuma di Roan Johnson
Spira Mirabilis di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti
Questi giorni di Giuseppe Piccioni
La La Land di Damien Chazelle
The Light Between Oceans di Derek Cianfrance
El ciudadano ilustre di Cohn/Duprat
The Woman who left di Lav Diaz
La region salvaje di Amat Escalante
Nocturnal Animals di Tom Ford
Paradise di Andrei Konchalovsky
Brimstone di Martin Koolhoven
The bad batch di Ana Lily Amirpour
Une vie di Stéphane Brizé
Jakie di Pablo Larrain
Frantz di Francois Ozon
Arrival di Denis Villeneuve
Les beaux jours d’Aranjuez di Wim Wenders
On the Milky road di Emir Kusturica
Vojage of Time di Terrence Malik
El cristo ciego di Christopher Murray

Film in gara nella sezione Orizzonti

Tardo para la ira di Raul Arèvalo
King of the Belgians di Brosens/Woodworth
Lavor et Hakim di Rama Burshtein
Liberami di Federica Di Giacomo
Big Big World di Reha Erdem
Gukoroku di Ishikawa Rei
Maudite Poutine di Karl Lemieux
Saro Jorge di Marco Martins