È un Festival di Venezia 2015 dedicato alla cinefilia, quello organizzata dal direttore Alberto Barbera e dal presidente della Biennale Paolo Baratta.

La kermesse veneziana quest’anno comprenderà anche numerose opere italiane: ben quattro infatti i compatrioti in concorso, ovvero Marco Bellocchio, Luca Guadagnino, Giuseppe Gaudino e Piero Messina, mentre fuori concorso si segnala l’opera postuma del compianto Claudio Caligari, Non essere cattivo, e i documentari Gli uomini di questa città io non li conosco di Franco Maresco e L’esercito più piccolo del mondo di Gianfranco Pannone.

Sokurov, Skolimowski, Kaufman, Egoyan, Fukunaga, Gitai, Maresco, Wiseman: sono solo alcuni dei nomi dei cineasti che faranno parte del Festival di Venezia 2015, che prenderà il via dal 2 settembre e si protrarrà fino al 12. A contendersi il Leone d’oro saranno 22 pellicole, che saranno oggetto di interminabili dibattiti tenuti dalla giuria presieduta dal messicano Alfonso Cuaron.

Tra i titoli più attesi è impossibile non segnalare il film d’animazione diretto da Charlie Kaufman, Anomalisa, il ritorno a Venezia di alcuni beniamini della critica e di Venezia come Atom Egoyan, Aleksandr Sokurov, Amos Gitai e Jerzy Skolimowski. Ci si attende molto dalla spedizione italiana, che oltre ai più noti Bellocchio e Guadagnino schiera in campo Piero Messina, già assistente di Paolo Sorrentino in La grande bellezza, e Gaudino, che ritorna al cinema dopo una pausa durata ben 20 anni.

Questo l’elenco dei film in concorso al Festival di Venezia 2015:

  • Abluka (Frenzy) di Emin Alper
  • Heart of a Dog di Laurie Anderson
  • Sangue del mio Sangue di Marco Bellocchio
  • Looking for Grace di Sue Brooks
  • Equals di Drake Doremus
  • Remember di Atom Egoyan
  • Beasts of No Nation di Cary Fukunaga
  • Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino
  • Marguerite di Xavier Giannoli
  • Rabin, the last day di Amos Gitai
  • A bigger splash di Luca Guadagnino
  • The endless river di Oliver Hermanus
  • The Danish Girl di Tom Hooper
  • Anomalisa di Charlie Kaufman e Duke Johnson
  • L’Attesa di Piero Messina
  • 11 Minut (11 Minutes) di Jerzy Skolimowski
  • Francofonia di Aleksandr Sokurov
  • El Clan di Pablo Trapero
  • Desde Allà di Lorenzo Vigas
  • L’Hermine di Kristian Vincent
  • Behemoth di Zhao Liang

Ecco invece i film fuori concorso:
Apertura: Everest di Baltasar Kormakur
Chiusura: Lao Pao Er (Mr Six) di Hu Guan
Documentari:

  • Winter on Fire di Evgeny Afineevsky
  • The Palma di Noah Baumbach e Jake Paltrow
  • Janis di Amy Berg
  • Sobytie (The Event) di Sergei Loznitsa
  • Gli uomini di questa città io non li conosco di Franco Maresco
  • L’esercito più piccolo del mondo di Gianfranco Pannone
  • Na Ri Xiavu  (Afternoon) di Tsai Ming-liang
  • In Jackson Heights di Frederick Wiseman

Finzione:

  • Go with Me di Daniel Alfredson
  • Non essere cattivo di Claudio Caligari
  • Black Mass di Scott Cooper
  • Spotlight di Thomas McCarthy
  • La Calle de la Amargura di Arturo Ripstein
  • The Audition di Martin Scorsese

Proiezione speciale: Human di Yann Arthus-Bertrand