Le Giornate degli Autori rappresentano una sezione collaterale del Festival di Venezia che spesso offre le opere più interessanti dal punto di vista del linguaggio e della ricerca rispetto al concorso ufficiale.

Il programma della manifestazione interna presieduta da Roberto Barzanti, diretta da Giorgio Gosetti promossa da Anac e 100autori, che prenderà vita nell’ambito della 71°edizione della kermesse veneziana, è stato annunciato da poche ore.

Dal 27 agosto al 6 settembre sono previsti venti film in cui sono incluse sei opere prime e tre cortometraggi, per un totale di dodici diversi Paesi presenti.

In apertura verrà proiettato fuori concorso l’ultima opera del coreano Kim Ki-duk, che si preannuncia, al solito, come controversa; chiusa invece affidata al documentario Messi di Alex De la Iglesia, dedicato ovviamente al calciatore argentino.
La competizione è invece affidata ai seguenti film:

  • EL 5 DE TALLERES di Adrián Biniez
  • RETOUR A ITHAQUE (RITORNO A L’AVANA) di Laurent Cantet
  • BEFORE I DISAPPEAR di Shawn Christensen
  • I NOSTRI RAGAZZI (THE DINNER) di Ivano De Matteo
  • LES NUITS D’ETE di Mario Fanfani
  • PATRIA di Felice Farina
  • METAMORPHOSES di Christophe Honoré
  • TUSSEN 10 EN 12 (BETWEEN 10 AND 12) di Peter Hoogendoorn
  • MITA TOVA (THE FAREWELL PARTY) di Sharon Maymon e Tal Granit
  • THE GOOB di Guy Myhill
  • ASHA JAOAR MAJHE (LABOUR OF LOVE) di Adityavikram Sengupta
  • HE OVAT PAENNEET (THEY HAVE ESCAPED) di JP Valkeapää