Woody Allen aprirà la 69esima edizione del Festival di Cannes con la sua nuova pellicola, Café Society.

Il prossimo 11 maggio il regista vincitore di ben quattro premi Oscar darà il via per la terza volta nella sua carriera all’attesissima kermesse cinematografica, come successo in precedenza con “Hollywood Ending” nel 2002 e “Midnight in Paris” nel 2011. Quattro, però, se si conta anche il film a episodi “New York Stories” del 1989 co-diretto dallo stesso insieme a Francis Ford Coppola e Martin Scorsese.

Cafè Society sarà presentato fuori concorso al Grand Théatre Lumière del Palais des Festival durante il giorno di apertura del festival, andandosi ad aggiungersi alle altre quattordici pellicole – presentate sempre nella stessa categoria – debuttando con Manhattan nel 1979.

Girata tra Los Angeles e New York, la nuova pellicola di Woody Allen racconta la storia di un giovane uomo che arriva a Hollywood durante gli anni ’30 con la speranza di lavorare nell’industria cinematografica, s’innamora e si trova immerso nella vibrante società che ha definito lo spirito di quegli anni.

Tra i protagonisti di Café Society ci sono Jesse Eisenberg e Kristen Stewart, affiancati da un cast stellare composto da Blake Lively, Parker Posey e Steve Carell.

Ad affiancare il lavoro del regista c’è anche il tre volte premio Oscar Vittorio Storaro (per Apocalypse Now di Francis Ford Coppola nel 1980, Reds di Warren Beatty nel 1982 e L’ultimo Imperatore di Bernardo Bertolucci nel 1988) come direttore della fotografia. La produzione di Café Society è stata affidata invece a Letty Aronson della Gravier Productions, Stephen Tenenbaum, Edward Walsoncon e Helen Robin della Perdido Productions, mentre tra i produttori esecutivi figurano Ronald L. Chez, Adam B. Stern e Marc I. Stern.