Mentre il nostro paese sta diventando, ed è una fortuna, una costellazione di occasioni per il cinema internazionale ecco una notizia che mette a rischio di repentaglio una delle maggiori occasioni: il Festival del Cinema di Roma.

Il rischio è quello di un blocco del finanziamento di 260 mila euro da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la sesta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, in programma dal 27 ottobre al 4 novembre 2011.

Il blocco del finanziamento è stato proposto dal ministro Giancarlo Galan, già più volte critico in passato sulla kermesse romana.

Un’ipotesi rivelata dal presidente della Provincia Nicola Zingaretti, e che ha portato subito Gianni Alemanno e Renata Polverini ad un tentativo di recuperare la situazione.

Gian Luigi Rondi, presidente della Fondazione Cinema per Roma, e Piera Detassis, direttore artistico del Festival di Roma, preferiscono non commentare.

Il Festival, lo ricordiamo, si terrà a Roma dal 27 ottobre al 4 novembre 2011 all’Auditorium Parco della Musica.

Il Festival si svolge poco dopo la più celebre Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, solitamente tenuta a cavallo tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, e poco prima del Torino Film Festival. Questo l’oggetto delle polemiche.

La manifestazione non è dedicata però esclusivamente alla settima arte: vi sono numerose iniziative, rassegne parallele, incontri e dimostrazioni dedicate anche a musica, moda e letteratura.