E’ partita nella serata di martedì 6 maggio a Milano la 24esima edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, l’unica rassegna in Italia interamente dedicato alla conoscenza delle cinematografie, delle realtà e delle culture dei paesi dei tre continenti. La programmazione presenta dei cambiamenti volti a unificare fiction e documentario e a ridurre numero di film e sezioni per dare maggiore rilievo a film “evento”. Il Concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo proporrà, senza distinzione, lungometraggi di fiction e documentari, mentre la nuova Sezione Eventi Speciali Flash, non competitiva, raccoglie le importanti anteprime del Festival. I film in concorso saranno giudicati da una Giuria internazionale composta da tre esperti che assegnerà il Premio al Miglior Film del Concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo e da una Giuria di giornalisti italiani attribuirà invece il Premio al Miglior Lungometraggio Africano e il Premio al Miglior Cortometraggio Africano.

Prevista la proiezione di più di 50 titoli (selezionati tra circa 700 film visionati) tra cui 2 prime mondiali, 6 prime europee e 28 prime italiane. Tra le sezioni competitive il concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo, accurata selezione delle ultime produzioni di fiction e documentari provenienti da Asia, Africa e America Latina che privilegia le opere di giovani registi. A questi si aggiunge il Concorso Cortometraggi Africani che propone corti di finzione e brevi documentari con l’intento di promuovere i giovani registi africani ai loro primi passi nel cinema. Previsto poi il Concorso Extr’A, dedicato ad opere di cineasti italiani girate nei tre continenti o sulle tematiche dell’immigrazione, e la Sezione Eventi Speciali Flash che proporrà BLACK COAL THIN ICE di Diao Yinan, insolito detective movie ambientato nel nord della Cina.

Insieme ad altri sei festival milanesi (MIX, Filmmaker , Invideo, Milano Film Festival, Sguardi Altrove, Sport Movies & Tv Festival), la rassegna fa parte del Milano Film Network (MFN), una rete di festival milanesi che si estende su tutto l’arco dell’anno come un unico grande evento. Ancora una volta il Festival dedica una particolare attenzione ai film che ci raccontano l’attualità delle rivoluzioni nei paesi arabi: quest’anno l’attenzione è rivolta alla Siria con l’anteprima italiana di LADDER TO DAMASCUS di Mohamed Malas. In attesa dell’Expo 2015, con FTF il Festival e Fondazione ACRA-CCS partecipano all’evento Expo in città proponendo una selezione di film e video sulle sfide dell’alimentazione e della sostenibilità.

Viene riproposta per il quarto anno consecutivo la sezione tematica “E tutti ridono… le più divertenti commedie da Africa, Asia e America Latina”. Il Festival partecipa per il quinto anno consecutivo alla campagna lanciata da laFeltrinelli (casa editrice e libreria) “Il Razzismo è una brutta storia” con una selezione di film sulle tematiche del razzismo e dell’integrazione: alcuni film della sezione saranno presentati in una Maratona Antirazzista che partecipano alla Festa del Cinema. Tutti i film sono sottotitolati in italiano (tranne le proiezioni alla Sala Facchinetti e all’Institut Français). Per i film in concorso è prevista la presenza del regista.

Luoghi e date della manifestazione:
Milano, dal 6 al 12 maggio 2014.
Auditorium San Fedele
Spazio Oberdan
Cinema Beltrade
Teatro Rosetum
Institut Français – Milano
Sala Facchinetti/Società Umanitaria Festival Center
Casello Ovest di Porta Venezia – Casa del pane
Librerie LaFELTRINELLI

Ingressi e abbonamenti:
BIGLIETTO SINGOLO: 6,00 euro
BIGLIETTO SPAZIO SCUOLA: 5 euro
TESSERA VALIDA PER TUTTE LE PROIEZIONI: 30 euro
- 26 euro con sconto per over 65, tesserati Milano Film Network, soci Slowfood, laFeltrinelli Carta più e aderenti Forum della Città Mondo.
- 20 euro studenti con tesserino universitario e studenti della Fondazione Milano Scuola di Cinema e Televisione
TESSERA WEEK-END: 20 euro. Valida per le proiezioni di Sabato 10, Domenica 11 e Lunedì 12 (compresa serata di chiusura)
TESSERA SOCIO SOSTENITORE ‘GRAZIE A VOI’ – 60 euro

Qui il programma completo.