Diretta da Gaetano Capizzi e organizzata dal Museo Nazionale del Cinema di Torino, anche quest’anno torna il Festival Cineambiente (31 maggio-5giugno) nella sua XVI edizione con oltre 80 film suddivisi nelle varie sezioni competitive (Concorso Internazionale Documentari,Concorso Documentari ItalianiConcorso Internazionale Documentari One HourConcorso La Casa di Domani in collaborazione con Leroy Merlin), e non (Eventi SpecialiEcokidsPanorama Cortometraggi).

La programmazione prevista sarà completamente all’insegna delle novità: vengono aperti, infatti, due nuovi concorsi, La casa di domani e One Hour, e rinnovata la formula degli Ecotalk al Circolo dei Lettori che contribuisce all’approfondimento dei contenuti presentati dai film, permettendo al pubblico di dialogare con ospiti d’eccezione come, tra gli altri, Bill Pullman, Pierre Rabhi e Rossano Ercolini.

Sarà The Fruit Hunters, ultimo lavoro dell’acclamato regista Yung Chang, il film di apertura del Festival proiettato al Cinema Massimo: un inno alla biodiversità che con ironia e leggerezza racconta il variegato universo dei “cacciatori di frutta”, appassionati che viaggiano in giro per il globo in cerca di frutti rari e perduti. Ospite d’onore della serata  sarà  Bill Pullman, protagonista del film, a Torino per introdurre la proiezione ed incontrare il pubblico del festival. Accanto a lui saranno inoltre presenti il registaYung Chang e Isabella Dalla Ragione, altra protagonista insieme a Pullman, archeologa arborea che indaga i dipinti rinascimentali in cerca di indizi per poter ritrovare i frutti perduti.

Il film sarà preceduto dalla proiezione del cortometraggio CasaOz: Anteprima, diretto da Alessandro Avataneo e realizzato dall’associazione CasaOz che si prende cura di bambini malati e delle loro famiglie. Il film racconta il lavoro dell’associazione attraverso un insieme di storie.