C’è grande attesa per l’inizio della settima edizione del Festival del Cinema di Roma. Tutti si chiedono chi e quante saranno le star che sfileranno sul Red Carpet, quali saranno i tredici titoli in concorso e come sarà organizzato l’evento, per la prima volta guidato dal Marc Muller (già direttore di una Mostra di Venezia).

Non è ancora dato sapere se le stelle (hollywoodiane e non) saranno poche o tante. Certo è che c’è un grande nome dietro la scenografia ancora nascosta dietro il sipario. Parliamo di Dante Ferretti, tre volte premio oscar, che ha scelto di utilizzare i materiali poveri di Cinecittà, quasi come se si trattasse di portare nell’Auditorium Parco della Musica un museo archeologico pieno dei reperti della storia del cinema romano e nazionale.

Durante la rassegna capitolina verranno presentate pellicole in diverse sezioni, tra le quali spiccano le categorie Fuori Concorso (cinque film), CinemaXXI (ventuno lungometraggi in prima mondiale, uno in anteprima internazionale, otto mediometraggi e ben ventitrè corti), e Prospettive Italia. Quest’ultima sezione sarà inaugurata il prossimo 10 novembre con il film documentario ”Carlo!” dedicato a Carlo Verdone (atteso in loco).

La pellicola di chiusura del Festival è stata già scelta: sarà ”Una pistola en cada mano”, diretta dal regista catalano Cesc Gay. Nel corso della kermesse, saranno consegnati anche il Maverick Director Award, il Vanity Fair International Award foro Cinematic Excellence e la Telecamera d’oro di Taodue, riconoscimento per le opere prime e seconde.

Ecco infine alcune informazioni su coloro che non vogliono perdersi uno dei più grandi appuntamenti con la settima arte, di livello internazionale. I biglietti saranno disponibili dal 26 ottobre all’8 novembre, mentre il Festival, lo ricordiamo, è in programma dal 9 al 17 novembre prossimo.