È il magazine Chi a lanciare in esclusiva la notizia: il celebre regista Ferzan Ozptek si è sposato oggi a Roma con il compagno storico Simone Pontesilli, con cui conviveva da diversi anno.

La cerimonia è stata officiata nella sala consiliare del Campidoglio: pochi gli invitati, per un matrimonio molto umile e riservato. I due dopo aver espletato le formalità del caso si sono infatti subito volatilizzati a bordo di uno scooter, per poi dirigersi in un ristorante di Ostia per i festeggiamenti di rito.

Pontesilli aveva ispirato il secondo romanzo del cineasta di origine turca, Sei la mia vita, che prendeva il titolo proprio da uno scambio di sms con quello che oggi è diventato il marito.

Solo un anno fa però il regista si diceva poco interessato a ufficializzare il suo rapporto: “Simone è la mia vita. Conviviamo da 14 anni. Il matrimonio gay non mi interessa, una seria legge sul tema sì”.

Probabilmente il cineasta ha cambiato idea dopo l’approvazione della legge Cirinnà, per quanto questa sia uscita mutilata rispetto alle iniziali intenzioni.

Ozpetek è attualmente impegnato nella post produzione di Rosso Istanbul, film dedicato alla città turca, ma anche nella scrittura di Napoli Velata, una pellicola ambientata nel capoluogo campano che considera uno dei suoi luoghi del cuore.