Ferdinando Arnò è un noto musicista, compositore, produttore e talent-scout. Ha composto jingle per più di 1000 spot pubblicitari e molti di questi sono arrivati fino a Cannes. Ha scoperto Malika Ayane, ha collaborato con Andrea Bocelli,  Tricarico, Raphael Gualazzi. E’ editore di Colapesce, che ha vinto ultimamente uno dei premi Tenco. Sostiene che la pubblicità sia una grandissima risorsa per il mercato musicale e la sua mission è quella di promuovere la musica all’interno dei “Consigli per gli acquisti”  e con la sua nuova etichetta quiet,please! di scoprire talenti che provengono dagli spot pubblicitari.  E’ la prima volta che un italiano prova a fare un esperimento simile. Attualmente  Arnò sta realizzando è quello di Common Mama con  la voce è di Jon Kenzie, giovane cantante inglese: un singolo “Possibly Mine” e un ep in uscita a fine mese con videoclip realizzato in collaborazione con Diesel .

Abbiamo intervistato Ferdinando Arnò per Leonardo.it. Ecco cosa ci ha raccontato:
1. Il grande pubblico ti conosce soprattutto per le tue collaborazioni con molti grandi artisti, ma come ti racconteresti a chi vuole sapere di più su di te?

Arnò: - Scrivo canzoni, jingles, suono il pianoforte. Amo mia moglie, i miei tre bambini (ormai mica tanto bambini) il mio cane Tricky.  Invento ogni giorno qualcosa per complicarmi la vita, se no non son contento :) )

2. Tra le star con cui hai lavorato ci sono Bocelli, Tricarico, Malika Ayane, Gualazzi: qual è stata l’esperienza più bella?

A: - Tutte belle e stimolanti. Tutte una bella esperienza. Ho imparato tanto e, spero, colorato tutto con qualcosa di me

3. Malika Ayane e Raphael Gualazzi quest’anno sono stati di nuovo in gara al Festival di Sanremo: cosa pensi di questa manifestazione?

A: - A me Sanremo piace molto, anche se poi quando ci vado non esco mai dalla mia stanza d’ albergo se non per l’ ‘esibizione . Quest’ anno ho partecipato alla selezione di Sanremo giovani con un bravissimo cantautore, Lorenzo Urciullo, in arte Colapesce, ma purtroppo non siamo passati. Ma Colapesce sta comunque  riscuotendo enorme consenso

4. Stai portando avanti un nuovo progetto che ti vede come “ricercatore” di nuovi talenti e fautore di un percorso, se ho ben capito,  che parte dalla pubblicità. Ce ne vuoi parlare? e come si fa ad entrare in contatto con te se si vuole essere scoperti?

A: - Mah cerchiamo sempre interpreti o artisti da lanciare e promuovere per le campagne pubblicitarie. Ultimamente lo abbiamo fatto con Jessica Brando per Barilla. Ho da poco realizzato un jingle per tic tac featuring Francesco Tricarico che sta avendo ottimo riscontro. E ci sarà una sorpresa a breve

5. Cosa pensi dei talent show?

A: - Ottimo laboratorio per interpreti vocali. Pochi sopravvivono.

6. Le tue nuove scommesse artistiche sono l’italiano Colapesce e i Common mama, il primo Premio Tenco e i secondi in partenza per un tour americano. Come li hai scoperti e in generale cosa deve avere un  artista oggi per sfondare?

A: - Colapesce me lo aveva fatto ascoltare Enrico Romano  A&R della EMI e quando si è presentata l’ occasione abbiamo firmato un contratto editoriale . Grande Artista. Unico. Voce unica,un primo album spettacolare
I Common Mama sono la mia idea di gruppo senza bandiera. Cantante e tastierista di Manchester, io e batterista italiano. Brani miei, di Colapesce e di chiunque voglia proporsi. Si è da poco unita a noi Thony cantautrice sublime, nonchè bravissima attrice dell’ ultimo film di Virzì. Verrà con noi anche lei negli USA