Il rapper Fedez è stato coinvolto in una rissa a Milano, all’interno del celebre locale Just Cavalli, in cui è stata anche ferita una ragazza. Sembra che tutto sia partito a causa di un selfie. Al giudice di X Factor è stato chiesto di fare una foto, lui ha rifiutato e da qui è nata un’accesa discussione.

Nel corso della rissa che si è scatenata al Just Cavalli, sembra che a un tratto Fedez abbia lanciato una bottiglia che ha spaccato uno specchio e un pezzo dello specchio avrebbe ferito lievemente una ragazza alla testa. Questo almeno secondo la ricostruzione che hanno operato i poliziotti dell’Ufficio prevenzione generale di Milano intervenuti dopo aver ascoltato vari testimoni.

Il fattaccio è avvenuto intorno alle ore 4:30 di questa mattina e a chiamare la polizia sarebbe stato lo stesso Fedez, mentre cercava di allontanarsi dal locale e i buttafuori invece hanno tenuto all’interno del Just Cavalli tutti coloro che erano stati coinvolti nella rissa. A questo punto pare che il rapper, il cui vero nome è Federico Leonardo Lucia, non sia voluto sottostare agli accertamenti da parte degli agenti e abbia cominciato a insultarli, finendo per essere denunciato.

In seguito alla rissa, Fedez si è presentato alla Questura di Milano per denunciare a sua volta l’operato da parte delle forze dell’ordine che, stando a quanto riportato, non lo avrebbero garantito in maniera adeguata in quanto personaggio famoso.

Sulla questione è intervenuto anche l’avvocato Cristiano Magaletti, il legale dell’etichetta discografica del rapper, la Newtopia, che ha dichiarato: “Va esclusa a priori la responsabilità di Fedez in merito al ferimento della ragazza (considerando che il rapper è stata l’unica persona che ha ben pensato di soccorrerla), ma soprattutto invito e diffido i quotidiani dall’attribuire a Fedez il proferimento di frasi che non sono mai state pronunciate contro la Polizia: ciò anche in considerazione del fatto che è stato proprio l’artista a chiederne l’intervento”.

Nella sua nota, Cristiano Magaletti specifica inoltre che: “La prima cosa da dire è stiamo attenti a mettere sulla bocca di Fedez parole tipo “Polizia di merda”, senza aver prima verificato la realtà dei fatti. Il ragazzo, con la propria fidanzata, era al Just Cavalli per festeggiare i compleanni dei suoi due più stretti amici; era lì in veste privata e non di personaggio pubblico, per intenderci. Come spesso accade, molti fan gli hanno richiesto di potergli scattare delle foto e si è formata una ressa attorno a lui. A quel punto, Fedez si è allontanato e dopo due minuti è scoppiato un piccolo parapiglia, nel quale sono rimasti coinvolti anche i buttafuori del locale: nella confusione, una ragazza si è procurata un piccolissimo taglio alla testa e Fedez ha immediatamente chiamato le Forze dell’Ordine”.

UPDATE

Fedez invece ha voluto replicare alle accuse attraverso un video postato in cui spiega la sua versione dei fatti, in linea con quanto dichiarato dal suo legale e in cui sostiene di non aver assolutamente insultato i poliziotti.

Questo è quello che è avvenuto ieri. Il personaggio che tentano di cucirmi addosso da mesi è molto lontano dalla realtà,ma purtroppo è Davide contro Golia.

Posted by Fedez on Martedì 9 giugno 2015