Fedez si schiera con il M5S. In occasione della presentazione del suo nuovo album, il rapper milanese ha offerto il suo atteso endorsement a Beppe Grillo e ai suoi ragazzi, annunciando contestualmente di aver scritto l’inno per il prossimo raduno grillino in programma tra il 10 e il 12 ottobre al Circo Massimo di Roma: ”Nella non-scelta della politica italiana, oggi la migliore scelta è Grillo, anche se questo non vuol dire che io creda ai complotti delle scie chimiche o del controllo mentale“, ha aggiunto il giudice di X-Factor, ironizzando sulle strampalate credenze di qualche sostenitore pentastellato.

Ma perché Fedez ha scelto Grillo? A quanto pare, perché rappresenta il più classico dei mali minori, soprattutto se paragonato a Matteo Renzi:  ”Non mi fido di uno che sale a Palazzo Chigi senza essere stato eletto e dopo aver detto di non volerlo fare, che è sostenuto dalle banche, che in un’intervista di molti anni fa disse che i termovalorizzatori facevano bene alla salute“. Per la cronaca, il disco in uscita domani 30 settembre porta il titolo di “Pop-hoolista”.