Fedez è al centro di una nuova polemica. L’amatissimo, tanto quanto da altri odiato rapper milanese continua a farsi “nemici”. Dopo i colleghi Fabri Fibra e Jovanotti, il giornalista Filippo Facci, il leader della Lega Matteo Salvini e Maurizio Gasparri di Forza Italia, ecco un nome che si va ad aggiungere all’ormai sempre più lunga lista: Piero Chiambretti.

Fedez sarebbe dovuto essere uno degli ospiti di una puntata di “Grand Hotel Chiambretti”, il programma condotto da Piero Chiambretti nella seconda serata di Canale 5 a partire dallo scorso 20 febbraio, ma l’ospitata è saltata all’ultimo minuto.

Il settimanale Chi racconta di come l’ospitata di Fedez a “Grand Hotel Chiambretti” non avverrà più: “Tutto era pronto per l’ospitata, programmata da tempo, del cantante Fedez da Piero Chiambretti. Ma il rapper, differentemente da quanto stabilito in un primo contatto con lo stesso Chiambretti, quando ha saputo chi avrebbe fatto parte del cast e dei contenuti completamente stravolti, si è sentito tradito e ha preferito non partecipare all’ospitata. Chiambretti non l’ha presa benissimo. Per niente!”.

Negli scorsi giorni erano già circolate voci riguardanti la mancata partecipazione di Fedez al programma di Chiambretti. L’ospite fisso del programma Cristiano Malgioglio aveva domandato su Twitter al rapper quale fosse la ragione della sua defezione e adesso è arrivata la conferma di come l’ospitata sia effettivamente saltata.

Considerando come la rivista Chi riporti che Chiambretti non ha preso per niente bene la scelta di Fedez di non partecipare al suo programma, ci si può aspettare per i prossimi giorni delle nuove discussioni tra i due. D’altra parte il rapper alle polemiche è ormai abituato. L’ultimo diverbio l’ha avuto con il giornalista di Libero Filippo Facci, in seguito ad alcune affermazioni di Fedez riguardo alla questione No Expo. Facci ieri su Twitter ha commentato ironico la decisione del rapper di querelarlo: “Fedez, il rapper per bambine, mi ha fatto la querelina: vuole 100mila euro. Che duro in carta bollata: gli ho fatto la bua all’onore”.