Fear the Walking Dead è la serie che è nata come uno spin-off della popolare The Walking Dead, ma che fin dall’inizio si è sviluppata come una storia a sé stante, con differenti personaggi e anche una diversa collocazione temporale.

Fear the Walking Dead è ambientata prima dei fatti di The Walking Dead, alle origini dell’Apocalisse zombie che si è abbattuta sulla Terra, mentre nella serie originale l’epidemia si è ormai sviluppata già da parecchio.

Quello che gli spettatori della due serie finora non sapevano ancora era però quanto tempo prima fosse ambientata Fear the Walking Dead rispetto alla serie “madre”. A rivelare qualcosa di più riguardo alla collocazione temporale delle due serie, l’una rispetto all’altra, è ora Dave Erickson.

Lo showrunner, nonché co-creatore insieme a Robert Kirkman, di Fear the Walking Dead in una nuova intervista ha dichiarato: “Se vi segnate i giorni trascorsi fino a questo momento, alla fine della prima metà della seconda stagione ci stiamo avvicinando molto a quando Rick si è svegliato in Georgia. I sopravvissuti di Fear The Walking Dead sono arrivati alla situazione in cui iniziano a capire come affrontare l’Apocalisse e la morte”.

Dave Erickson ha quindi aggiunto: “In un certo senso, crea frustrazione perché in alcuni casi vorresti che i personaggi sapessero già come agire. E in alcune circostanze le azioni che compiono non sembrano particolarmente astute e quelli sono i momenti, secondo me, in cui non sono ancora del tutto consapevoli della realtà degli zombie”.