Giancarlo Magalli in un’intervista conferma l’assenza di Adriana Volpe nella prossima stagione de I Fatti Vostri su Rai 2. Il popolare conduttore romano poi passa in elenco tutte le conduttrici con cui ha avuto il piacere o meno di lavorare. Al Il Fatto Quotidiano Magalli respinge nettamente l’accusa di Misogenia dicendo: “Ho lavorato con decine di donne, da Simona Ventura a Milly Carlucci. Ho avuto problemi solo con Adriana Volpe e Heather Parisi. E con una grossa differenza: Heather è una rompipalle clamorosa, ma quando lavora una professionista assoluta”.

Giancarlo Magalli ha raccontato così quanto fosse difficile per lui lavorare con Adriana Volpe: “E’ stato un dolore. Sulla pelle mia. A me piace lavorare, tanto, e invece a causa sua andavo in Rai con il magone. Non capisce le mie battute e me le smorza tutte. Un anno fa Michele Guardì annuncia che lei doveva lasciare la trasmissione per volare a Cannes. Adriana fiera: ‘Questa sera proiettano un film in cui sono protagonista’. A casa vado a controllare: il film era prodotto da un maestro di tennis, non era in concorso, era stata prenotata una sala privata solo per proiettarlo al Festival e non era neanche protagonista… Nel trailer compare di passaggio nella scena in cui un cane emette forti peti”.

Riguardo la litigata social con Marcello Cirillo, co-conduttore de I Fatti Vostri anche lui fuorigioco nella prossima edizione, confessa: ”Eravamo amici o almeno credevo. Ora ha scoperto un’affinità con la Volpe…”.

Adriana Volpe, Heather Parisi e Anna Falchi sono le donne con cui Magalli ha fatto più fatica a lavorare e della conduttrice con origine scandinave ricorda: “Non pensava a quello che diceva. Durante Domenica In ha raccontato in diretta la barzelletta di Superman che somodizzava l’Uomo invisibile. La sua presenza fu un’altra genialata di Agostino Saccà e queste sue intemperanze lessicali scatenarono la concorrenza di Mediaset, in quel momento in difficoltà per gli ascolti, con Maurizio Costanzo che chiese di chiudere il programma”.

Adriana Volpe risponde alle critiche di Magalli

La risposta di Adriana Volpe alle nuove critiche di Magalli non si è fatta attendere e interpellata da Il Tempo dice: “Mi sono sentita verbalmente violentata da un collega che mi ha messo nella condizione di dover un giorno giustificare, con mia figlia, come e perché ho svolto il mio lavoro in Rai. Un lavoro che, basato solo sulla meritocrazia, deve farla sentire orgogliosa della madre in quanto mi sono sempre comportata con il massimo rispetto nei confronti di tutti, in particolare di me stessa e dei telespettatori. Dopo 20 anni ho dovuto salutare il pubblico con l’incertezza del mio futuro lavorativo. Ho accettato la notizia della mia mancata riconferma a I fatti vostri confidando che mi possa venire offerto un ruolo di pari dignità professionale ed economico all’interno dell’azienda. Attualmente sono in attesa di un confronto. (…) Ancor più mi ha fatto male che Magalli abbia detto di me ‘l’importante è che migri’ mostrando di non avere alcuna considerazione del mio futuro. E mi dispiace che non esista una maniera per mettere un freno linguistico ad un conduttore che usa le parole come armi distruttive”.

Adriana Volpe, che le chiacchiere del telemercato vorrebbero prossima conduttrice di Mezzogiorno in Famiglia con Massimiliano Ossini, rivela che in questo momento non ha avuto nessun contatto con la Rai per un nuovo contratto e spera che la tv di Stato riconosca la sua ventennale professionalità al servizio della televisione pubblica.