Fast & Furious 7 sfreccia più veloce di tutti. Il film con protagonisti Vin Diesel e il compianto Paul Walker continua a macinare incassi stellari nei botteghini mondiali e resiste per il secondo weekend di fila al primo posto sia in Italia che negli Stati Uniti, staccando nettamente ogni inseguitore.

Fast & Furious 7 nello scorso weekend cinematografico italiano ha conquistato altri € 3.509.230, portando il suo totale a quota € 14.504.566, giusto a un soffio di distanza da Cenerentola, che questa settimana tiene in ottava posizione e raggiunge un totale di € 14.578.339. Fast & Furious 7 a questo punto vede avvicinarsi sempre più il traguardo di maggiore incasso dell’anno, con Cinquanta sfumature di grigio e American Sniper che non sono troppo distanti.

Questa settimana oltre a Fast & Furious può festeggiare anche Se Dio vuole. La pellicola italiana con protagonisti Marco Giallini e Alessandro Gassman supera il milione di euro nel suo primo weekend di programmazione. Delude invece al terzo posto il fantascientifico Humandroid, che si ferma a € 499.149. Incassi tutt’altro che esaltanti anche per l’unica altra new entry della settimana, la pellicola d’animazione Ooops! Ho perso l’arca…, che si deve accontentare di portare a casa € 114.647.

Fast & Furious 7 non trionfa solo dalle nostre parti, ma anche nel resto del mondo, dove in appena una decina di giorni ha già superato quota 800 milioni di dollari e dovrebbe diventare presto la prima pellicola della serie action a superare la cifra di un bilione di dollari a livello globale.

Il film con Vin Diesel e Paul Walker resiste al primo posto anche negli Stati Uniti, con altri 60 milioni di dollari incassati, una cifra con cui supera agevolmente il nuovo film d’animazione DreamWorks Home e la novità principale della settimana, il dramma romantico La risposta è nelle stelle, tratto da un romanzo di Nicholas Sparks e con protagonisti Britt Robertson e Scott Eastwood, il figlio di Clint.