Qualche tempo fa avevano fatto scalpore delle foto di Stefano De Martino apparse sul settimanale di gossip “Nuovo” in cui il ballerino era stato paparazzato con una vistosa fasciatura alle orecchie. I più maliziosi avevano subito pensato ad un possibile ritocchino ma Belen Rodriguez aveva subito smentito l’indiscrezione fasulla, dichiarando che si trattava di una semplice condrite, cioè un’infiammazione della cartilagine dell’orecchio dovuta ai danni subiti dopo l’incidente in moto di tre anni fa.

Il settimanale, poco convinto di questa spiegazione, ha tirato di nuovo in ballo la questione chiedendo delucidazioni al chirurgo plastico Maurizio Vignoli che, dal canto suo, ha fatto nascere nuovi dubbi:

“Dopo un incidente è molto raro che si sviluppi una condrite bilaterale: cadendo, solitamente, ci si lede solo un lato della testa. L’otoplastica prevede l’applicazione di punti permanenti interni che permettono alla cartilagine di rimanere ripiegata su se stessa”.

Ad onor del vero, però, il medico ha anche sottolineato l’ipotesi rara che si presenti un’infiammazione del genere a distanza di anni da un incidente:

“È una classica complicanza di questo tipo di intervento: è sufficiente non aver seguito in modo corretto la cura antibiotica prescritta dal medico. A causa di una condrite acuta, il chirurgo potrebbe aver deciso di incidere la parte irritata. In questo caso, i cerotti andrebbero portati per un po’ di tempo. È un’infiammazione molto antipatica, da trattare con una forte cura antibiotica. È possibile che ci voglia un po’ per guarire, ma non incide in alcun modo sulla quotidianità del paziente. L’importante è proteggere l’area interessata per evitare che il problema si ripresenti“.

Insomma, Belen potrebbe aver detto anche la verità, anche se qualche dubbio continua a rimanere e quindi, adesso, non resta che attendere nuove foto di Stefano per capire sul serio cosa sia successo.