A quanto pare cinema, televisione e tribunali sono sempre più vicini. È di oggi, infatti, la notizia che una ex concorrente del Grande Fratello è stata iscritta nel registro degli indagati per favoreggiamento aggravato dalle modalità mafiose.

Una notizia che arriva a poco tempo da quella dell’arresto di Giovanni Venosa, uno degli attori del cast di “Gomorra”, il film di Matteo Garrone tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano, condannato a 13 anni e 10 mesi di reclusione per estorsione aggravata da metodo mafioso.

La ex GF indagata è Rosa Stagnitti, concorrente della quinta edizione del reality (2004) che partecipò insieme al marito Alfio Dessì e arrivò anche in finale, dove fu battuta da Jonathan.

L’accusa per Rosa Stagnitti, conosciuta dal pubblico televisivo come Rosy, è quella di favoreggiamento aggravato dalle modalità mafiose nei confronti di presunti affiliati alla cosca Pesce di Rosarno. La donna è stata informata della sua iscrizione nel registro degli indagati appena è arrivata al tribunale di Palmi dove avrebbe dovuto testimoniare nel processo a carico della cosca Pesce.

Per lei è stato nominato un avvocato di ufficio e la donna si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

Prima di lei, anche un’altra concorrente di reality è finita nel registro degli indagati: Marianna Scarci, ex ballerina del reality ‘Amici’ di Maria De Filippi, accusata di intestazione fittizia di beni.