Va in onda questa sera l’Eurovision 2015 (nome completo: Eurovision Song Contest), ultima edizione di una delle manifestazioni canore più colorate, divertenti e fondamentalmente kitsch che siano mai state organizzate.

Sede di questa annata è Vienna, capitale dell’Austria, Paese da cui proviene la vincitrice dell’anno scorso, Conchita Wurst, che si appresta a rivestire il ruolo di padrona di casa, intervistando gli artisti che si esibiranno sul palco della Wiener Stadthalle.

Completate le prove canore e ultimati gli ultimi aggiustamenti agli abiti di scena (una delle maggiori attrazioni dello show), questa sera prenderà il via la prima semifinale della gara.

Doccia gelata però per i fan italiani: in televisione la trasmissione sarà mandata in onda solo in differita, domani su Rai 4, mentre sarà possibile godere della diretta sul sito preparato dalla Rai per l’evento.

A rappresentare l’Italia troveremo i tre tenorini de Il Volo, vincitori tra innumerevoli polemiche del Festival di Sanremo con Grande amore, canzone che riproporranno anche nella manifestazione canora a carattere europeo (anche se quest’anno l’Australia parteciperà come ospite speciale).

Slogan di Eurovision 2015 è “Building Bridges – Costruendo ponti”, un concetto caro a Conchita Wurst, che della tolleranza e l’accettazione della diversità ha fatto i temi delle proprie canzoni.

Questa la lista degli artisti che si esibiranno tra le due semifinali e la finale

  • Danimarca – Anti Social Media – The Way You Are
  • Gran Bretagna – Electro Velvet – Still In Love With You
  • Svezia – Måns Zelmerlöw – Heroes
  • Australia – Guy Sebastian – Tonight Again
  • Azerbaigian – Elnur Huseynov – Hour Of The Wolf
  • Cipro – John Karayiannis – One Thing I Should Have Done
  • Georgia – Nina Sublatti – Warrior
  • Bielorussia – Uzari & Maimuna – Time
  • Estonia – Elina Born & Stig Rästa – Goodbye To Yesterday
  • Lettonia – Aminata – Love Injected
  • Finlandia – Pertti Kurikan Nimipäivät – Aina Mun Pitää
  • Irlanda – Molly Sterling – Playing With Numbers
  • Islanda – Maria Olafs – Unbroken
  • Norvegia – Mørland & Debrah Scarlett – A Monster Like Me
  • Lituania – Monika Linkytė And Vaidas Baumila – This Time
  • Svizzera – Melanie René Time To Shine
  • Francia – Lisa Angell N’oubliez Pas
  • Germania – Ann Sophie Black Smoke
  • Slovenia – Maraaya – Here For You
  • Ungheria – Boggie – Wars For Nothing
  • Albania – Elhaida Dani – I’m Alive
  • Spagna – Edurne Amanecer
  • Austria – The Makemakes I Am Yours
  • Italia – Il Volo, Grande Amore
  • Moldavia – Eduard Romanyuta – I Want Your Love
  • Polonia – Monika Kuszyńska – In The Name Of Love
  • Repubblica Ceca – Marta Jandová And Václav Noid Bárta – Hope Never Dies
  • Romania – Voltaj – De La Capăt / All Over Again
  • Russia – Polina Gagarina – A Million Voices
  • Armenia – Genealogy – Face The Shadow
  • Grecia – Maria-Elena Kyriakou – One Last Breath
  • Israele – Nadav Guedj – Golden Boy
  • Macedonia – Daniel Kajmakoski – Autumn Leaves
  • Malta – Amber – Warrior
  • Montenegro – Knez – Adio
  • Serbia – Bojana Stamenov – Beauty Never Lies