Le leggende dell’Hard Rock svedese, gli Europe, tornano con l’album “War Of Kings”, in uscita il 3 marzo. Decimo lavoro in studio della loro fortunata carriera, e quinto dalla reunion del 2003, il disco è stato registrato nei nuovissimi PanGaia Studios di Stoccolma, prodotto da Dave Cobb (RIVAL SONS) e mixato e masterizzato da John Netti. Undici i brani che ne compongono al tracklist: 01. War Of Kings; 02. Hole In My Pocket; 03. Second Day; 04. Praise You; 05. Nothin’ To Ya; 06. California 405; 07. Days Of Rock n Roll; 08. Children Of The Mind; 09. Rainbow Bridge; 10. Angels (With Broken Hearts); 11. Light It Up; 12. Bonus: Vasastan (Instrumental) – Digi & Japan releases only.

 “Nel nuovo disco siamo semplicemente noi stessi – ha spiegato Joey Tempest – chi ci ha riscoperto negli ultimi dieci anni pensa che siamo una nuova band, che ci siamo reincarnati”. In War Of Kings, infatti “ci sono di nuovo le tastiere, ma più calde, come l’organo Hammond o il mellotron” ha dichiarato qualche giorno fa il frontman della band svedese, presentando il nuovo progetto.

Dopo la pubblicazione del disco, gli Europe si imbarcheranno quindi per un tour mondiale in supporto a “War of Kings”, in partenza il 2 marzo da Dublino, Irlanda, per poi proseguire nel Regno Unito assieme ai Black Star Riders.

Con oltre 20 milioni di copie vendute, gli Europe si sono ricostituiti nel 2003 dopo la separazione avvenuta 11 anni prima. Da allora hanno pubblicato quattro album, “Start from the Dark”, “Secret Society”, “Last Look at Eden” e “Bag of Bones”. Ora, a tre anni di distanza dall’ultimo lavoro, cresce l’attesa per il nuovo “War of Kings”. Al centro del progetto sempre la voce di Joey Tempest, front man del gruppo, costituito da John Norum, alla chitarra, John Levén, al basso, Mic Michaeli, alle tastiere e Ian Haugland, alla batteria.