Enrico Mentana, direttore del telegiornale che va in onda su La 7, ha avuto un altro piccolo incidente in diretta televisiva. Mentre stava leggendo i titoli dell’edizione delle ore 20:00 di ieri, il giornalista ha avuto un attacco di raucedine ed è rimasto quasi senza voce. Un piccolo incidente “tecnico” che ha costretto il direttore ad interrompere la lettura dei titoli d’apertura e ad iniziare immediatamente con l’approfondimento delle notizie.

Come se non bastasse, dopo questo piccolo inconveniente, Enrico Mentana ha dovuto stemperare con una battuta ironica (per i telespettatori non per le persone che lavorano con lui) un altro problema: il primo servizio ha stentato a partire e il direttore si è rivolto ai telespettatori con questa frase: “Io sto meglio, il servizio no“. Piccoli inconvenienti che possono accadere in diretta, com’è sempre accaduto e come sempre accadrà certo, ma qualche spettatore e utente web ha insinuato che Enrico Mentana possa avere dei problemi di salute.

Ed Enrico Mentana come ha risposto al clamore che questo momento di defaillance del suo Tg ha scatenato sul web? Il direttore ha scritto su Facebook: “Puoi fare tg bellissimi o bruttissimi, intervistare Grillo dopo decenni o toppare una notizia, fare dirette di dieci ore o mancare il momento di una fumata bianca. Ma nell’era del web spopoli solo se ti manca la luce in studio o se perdi il fiato durante i titoli. Come quella trasmissione sul potere in Italia, passata sui social solo per una definitiva litigata con Ferrara“.

Il momento in cui Mentana rinuncia alla lettura dei titoli e chiede di tornare in studio è visibile a partire dal minuto 4:46 di questo video: