La giovane attrice Emma Watson ha rischiato di essere rapita? Questo è quanto riporta il tabloid britannico The Sun. Secondo quanto racconta il giornale, c’era un piano criminale in atto per rapire l’ex Hermione della saga di Harry Potter mentre era impegnata nelle riprese del suo ultimo film.

Emma Watson ha rischiato grosso sul set di Beauty and the Beast. Stando a quanto racconta The Sun, un tassista avrebbe ascoltato una minacciosa conversazione avvenuta tra due addetti alle pulizie degli studi cinematografici in cui si sta girando la pellicola, diretta da Bill Condon e prevista in uscita nel corso del 2017.

Il tassista ha sentito i due uomini, pare originari dell’Europa dell’Est, mentre chiacchieravano sul suo veicolo. I due hanno discusso a proposito delle loro intenzioni criminali pensando che l’uomo non parlasse la loro lingua.

Il tassista ha però compreso bene ciò che i due uomini hanno detto e ha immediatamente riportato l’accaduto ai suoi capi. Questi, a loro volta, hanno allertato i responsabili degli studi cinematografici londinesi di Shepperton Studios, in cui Emma Watson è impegnata con le riprese della sua nuova pellicola da protagonista, Beauty and the Beast, in cui ha la parte di Belle.

L’allarme fatto scattare dal tassista pare sia stato preso con grande serietà dagli addetti degli studi. Sembra infatti che, dallo scorso weekend, siano stati innalzati i livelli di sicurezza sul set del film. Allerta particolare intorno alla roulotte di Emma Watson, controllata da una guardia.

La fonte anonima di The Sun afferma inoltre che: “In passato Emma era già stata presa di mira da qualche stalker. E per questo c’era un po’ di preoccupazione per la sua incolumità, ma è davvero scioccante pensare che qualcuno volesse realmente farle del male, a maggior ragione delle persone che lavorano agli studios e che sono state scoperte solo perché il conducente del taxi sul quale viaggiavano capiva la loro lingua e ha così potuto dare l’allarme”.

Nel Regno Unito su questa notizia è però battaglia tra tabloid. Una fonte del Mirror, giornale “rivale” del The Sun, ha infatti dichiarato “che le indiscrezioni sul rapimento di Emma sono state ritenute false”.