Pio e Amedeo, l’irriverente coppia che ha avuto successo grazie alla partecipazione a “Le Iene”, sta spopolando con la seconda stagione di “Emigratis“. Con il loro programma, i due condividono i loro viaggi in giro per il mondo cercando personaggi famosi italiani che all’estero vivono nel lusso e che ai quali possono scroccare soldi, inviti ai party più esclusivi, pernottamenti in residenze da sogno.

Nelle prima puntata della seconda edizione hanno fatto visita a Rocco Siffredi sul set dei suoi film, mentre nella seconda si sono recati ad Abu Dhabi, con l’intento di arrivare a Dubai e cercare Flavio Briatore. Nella capitale degli Emirati Arabi, però, la coppia si è imbattuta in un incidente poco piacevole che per fortuna si è concluso per il meglio. I due, infatti, si erano travestiti da sceicchi per partecipare ad una festa in discoteca, senza sapere che per la cultura del posto è assolutamente vietato indossare quell’abito tradizionale. Per aver infranto la legge, Pio e Amedeo sono stati addirittura arrestati per qualche ora, così come è stato mostrato nel corso della puntata. Fortunatamente lo stato di fermo è finito presto, anche se la paura è stata tanta. La coppia, intervistata ai microfoni di Radio 105, ha descritto quegli attimi di terrore sdrammatizzando l’incidente con la sua tipica simpatia:

“La prima puntata si è interrotta con l’arresto ad Abu Dhabi di tre ore, ci hanno rilasciati ma ci siamo ca*ati sotto. Abbiamo chiesto scusa, un pò di lacrimuccia, ma lo diciamo, ci siamo ca*ati sotto”.