Emanuele Spedicato è ancora nel reparto di rianimazione dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce a causa di un’emorragia cerebrale: le sue condizioni restano gravi ma stazionarie. Tutti continuano a pregare per lui, per il chitarrista dei Negramaro che, dopo aver accusato mal di testa e disturbi visivi e, dopo essersi alzato dal letto, si è accasciato perdendo conoscenza.

Lele – così lo chiamano i suoi amici – è stato trasportato d’urgenza all’ospedale più vicino a bordo di un’ambulanza del 118. La Tac ha evidenziato un’emorragia cerebrale profonda che ha spinto i medici a intervenire immediatamente con un intervento chirurgico così da eseguire un drenaggio. In serata sono stati eseguiti anche altri esami strumentali che hanno confermato, purtroppo, la gravità della situazione.

Adesso i medici sperano che l’ematoma possa riassorbirsi. “Pensate forte forte al nostro Lele! Fortissimo” hanno scritto i Negramaro su Twitter. Tantissimi i messaggi di solidarietà arrivati sui social network. Da Paola Turci a Francesco Facchinetti, da Jovanotti a Fiorella Mannoia.