Elisa è abituata, da sempre, a stupirci con effetti speciali. E non poteva mancare di farlo anche ora che raggiunge l’importante traguardo dei primi 20 anni di carriera. Non sono decisamente pochi e infatti, come lei stessa ricorda, ha esordito da ragazzina: “Il mio primo contratto l’ha firmato mia madre, perché ero ancora minorenne”.

“Il nostro (mio e del mio team) viaggio live è iniziato nel 1997, quando abbiamo aperto i live di Zucchero a Trieste e Palermo: eravamo negli stadi e ci siamo trovati davanti 20mila persone, una cosa per noi surreale, dato che eravamo abituati a suonare nei piccoli locali del Friuli e della Slovenia” – racconta sempre l’artista nel corso di una speciale conferenza stampa organizzata a Milano - “Ora ho scritto un post dedicato ai miei fans, ovvero coloro che mi hanno permesso di arrivare fino a qui supportando la mia musica. E non posso che celebrarlo con degli speciali live, che terrò all’Arena di Verona, una location che mi affascina molto, come tutti i luoghi storici”.

Le date da appuntarsi sono: 12, 13 e 15 settembre. “Saranno tutti concerti diversi tra di loro, perché andranno in fondo alla musica coniugata in generi diversi” – spiega Elisa, che va poi nello specifico: “Si parte con il live pop-rock, che sarà energico, spontaneo e senza filtri, perché si nutrirà del coinvolgimento diretto del pubblico. Si continua con la serata acustica, in cui spazierò in atmosfere intime ma non facendomi mancare un buon numero di musicisti sul palco, che suoneranno anche strumenti etnici e street, all’insegna della contaminazione. Infine ci si immergerà in un mondo per me inedito, ovvero quello orchestrale, che per me è la realizzazione di un sogno. Prevedo qualcosa di emozionante e vorrei rendere omaggio a canzoni importanti come Caruso o Fly Me On The Moon”. E anticipa: “Ci saranno naturalmente degli ospiti, ma non posso ancora dirvi i nomi, semplicemente perché sono ancora appuntanti sulla mia agenda e devo ancora chiamarli”.

I concerti sono organizzati da F&P Group (in prima linea nella lotta contro il secondary ticketing), che partiranno con la prevendita il 3 febbraio e che, vista l’unicità di ogni singolo show, ha deciso di proporre anche un abbonamento (per la gradinata non numerata) di 80 euro per tutti e tre le date. Sempre per venire incontro al pubblico sono previsti anche dei servizi agevolati sia sul fronte trasporti che dell’alloggio.

Le sorprese però non sono finite qui, perché dopo Ligabue e Margo Mengoni anche Elisa sarà protagonista di FoxLive (il nuovo appuntamento con i big della musica italiana targato Fox) e il docufilm che andrà in onda, la prossima primavera, sarà sceneggiato dalla stessa Elisa.

Invece per quanto riguarda le uscite discografiche, non si sa ancora quando uscirà il prossimo album di Elisa (il primo con Universal), però pare che la sua ex etichetta (la Sugar) stia preparando un suo best of. A tal proposito lei ci tiene a precisare: “Lasciare Sugar è stata una scelta sofferta e ponderata. Ci pensavo da anni e alla fine ho deciso di seguire il mio istinto. Questo però non cambia i miei sentimenti di affetto e gratitudine nei confronti di Caterina Caselli e Filippo Sugar che hanno creduto in me e mi hanno permesso di diventare quella che sono oggi”.
Chi invece vuole sapere se Elisa tornerà ad Amici deve aspettare ancora qualche giorno per avere una risposta: sarà la stessa Maria De Filippi a svelarlo dopo il Festival di Sanremo.