“Da attore ho interpretato un intero campionario di banditi, ladri, signori della guerra e molestatori”. Furono queste le parole con cui l’attore Eli Wallach ritirò l’Oscar alla Carriera nel 2010, l’unica statuetta d’oro arrivata dopo decine e decine di pellicole di successo. Il “brutto” de Il buono, il brutto e il cattivo si è spento all’età di 98 anni nella sua casa negli Stati Uniti, a darne l’annuncio sua figlia Katherine, dopo che le voci della scomparsa circolate su una pagina Facebook nel fine settimana erano state smentite.

Sarà difficile dimenticare Wallach, rimarrà per sempre impresso nella mente di tutti i noi come ce l’aveva dipinto Sergio Leone, eccolo nella scena finale dello Spaghetti Western forse più famoso di sempre.

Indimenticabile anche il suo debutto al cinema datato 1956 con il controverso Baby Doll, Mr. Freeze nella serie Batman in tv, e ancora nel 2003 il vecchio amico Clint Eastwood lo chiamerà per Mystic River. In totale è apparso in più di novanta film, gli ultimi due usciti nel 2010: The Ghost Writer di Roman Polanski e Wall Street: Money Nevers Sleeps di Oliver Stone.

(Foto by InfoPhoto)