Sabato scorso Eleonora D’Alessandro, modella romana di 22 anni, ha creato un bel putiferio durante la puntata di “Ciao Darwin“ con la sua imitazione di Belen Rodriguez. I telespettatori e gli internauti si sono scatenati in commenti di ogni tipo in quanto la ragazza, mostrando il finto tatuaggio inguinale simile alla famosa ‘farfallina’ della showgirl argentina, avrebbe fatto intravedere senza pudore anche le sue parti intime.

Dopo la polemica  la D’Alessandro ha voluto fare chiarezza sull’accaduto dicendo la sua ad Alex Achille di Radiochat.it:

“Non sono un’imitatrice e in ogni puntata di Ciao Darwin, faccio il mio lavoro indossando i panni di diversi personaggi della Storia e dell’attualità; nella scorsa puntata del programma, sono stata scelta dagli autori, grazie alla mia vaga somiglianza alla vera Belen che mi perseguita da sempre, per interpretarla in una ricostruzione ludica e divertente di un Sanremo di qualche anno fa. Nella vita faccio l’indossatrice e aspiro a fare l’attrice, non voglio imitare nessuno e soprattutto non capisco il perché, il popolo del web, mi abbia pesantemente criticato, non avendo mostrato nulla di più se non un tatuaggio finto e le parti intime coperte da un classico indumento color carnicino“.

Non era sua intenzione, quindi, alzare questo gran polverone anche se, in fin dei conti, la stessa Eleonora ha capito che le critiche possono giocare a suo vantaggio donandole una popolarità inaspettata:

“Non sono la protagonista di Ciao Darwin, sono una delle tante artiste in mezzo a diverse colleghe che fanno il mio stesso lavoro [...] Trovarmi catapultata in una polemica sterile come questa, è deprimente e all’inizio mi ha ferito perché non mi aspettavo di ricevere tante attenzioni solo per aver svolto il mio lavoro ma poi, a mente fredda, ho compreso che fa parte del gioco. Voglio ringraziare Paolo Bonolis e gli autori del programma di Canale 5, per l’importante opportunità che mi hanno offerto di far parte di una grande famiglia e di successo come quella di Ciao Darwin ma ringrazio anche chi mi ha elogiato o aspramente criticato o offeso sui social, perché grazie a loro, sono qui a parlarne“.