Manca ormai poco all’arrivo nelle sale italiane di Eddie the Eagle – Il coraggio della follia, inconsueto biopic in uscita il 2 giugno.

Al centro della pellicola c’è la vicenda di Eddie Edwards, protagonista di una delle più strane imprese sportive di tutti i tempi: si tratta infatti del primo saltatore con gli sci a vestire i colori della Gran Bretagna nell’ambito delle prestigiose Olimpiadi Invernali.

Il film racconta proprio la sua disperata impresa contro tutto e tutti per realizzare il proprio sogno, nonostante parenti, amici e conoscenti gli sconsigliassero vivamente di provare questa strada.

Edwards infatti nacque sportivamente come sciatore, ma decise all’improvviso di trasferirsi negli Stati Uniti per allenarsi nel salto con gli sci, in quanto nella suddetta disciplina non avrebbe avuto concorrenti rilevanti in tutto il Regno Unito.

Dotato di pochissimi fondi, un equipaggiamento scadente e notevoli limitazioni fisiche, Eddie riuscì però a incontrare l’ex campione Chuck Berghorn, che vinto dal suo entusiasmo lo avrebbe allenato rendendolo uno degli eroi sportivi più amati di sempre, per quanto non proprio un vincitore.

Il cast di Eddie the Eagle, diretto dall’attore-regista Dexter Fletcher, è costituito da Taron Edgerton, che veste i panni di Edwards e che presto vedemo nella nuova versione di Robin Hood, Hugh Jackman nel ruolo dell’allenatore Berghorn, Christopher Walken e Tim McInnerny.

Nella prima featurette, Rising Star, si parla delle capacità interpretative di Taron Egerton, passato dal ruolo di eroe action in Kingsman al molto più dimesso protagonista di Eddie Edwards, di cui veste i panni con grande intelligenza e talento.

Nella seconda clip, Sport Legends, una serie di personaggi sportivi americani raccontano lo stesso scetticismo contro il quale hanno dovuto lottare quando hanno annunciato per la prima volta di voler diventare i migliori nelle disciplina che avevano scelto.