Sono ben sette i set delle nuove fiction Mediaset: due sono già aperti mentre cinque inizieranno a girare a inizio estate 2018. Al via i primi ciak delle nuove edizioni de “L’Isola di Pietro” con Gianni Morandi, di “Rosy Abate” con Giulia Michelini e de “La dottoressa Giò” con la conduttrice di Canale 5 Barbara d’Urso. Ma ci saranno anche quattro novità assolute: “Liar” con Alessandro Preziosi e Greta Scarano, “Un bel luogo per morire” con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, “Lontano da te” con Megan Montaner e Alessandro Tiberi e “L’amore strappato” con Sabrina Ferilli.

“Dottoressa Giò” è la fiction con Barbara d’Urso, che verrà girata a Roma e che consta di 4 puntate. La nota conduttrice di Mediaset tornerà nei panni dell’indimenticabile dottoressa Giò, protagonista di uno dei più amati medical drama della televisione italiana. Un medico che, ancora una volta, sarà al centro di una storia a metà tra il genere medico e quello d’indagine. Ne “L’Isola di Pietro” con Gianni Morandi ci saranno, invece, Lorella Cuccarini ed Elisabetta Canalis: la location sarà quella della Sardegna per 6 puntate.

Giulia Michelini torna nei panni della “Regina di Palermo” Rosy Abate, per la seconda stagione del fortunato spin-off di Squadra Antimafia. Cinque serate in tutto. Ma, come vi abbiamo anticipato, ci saranno anche fiction nuove di zecca: a partire da “Liar” con Alessandro Preziosi e Greta Scarano. Un prodotto televisivo tratto dall’omonima serie anglo-statunitense che non è altro che un thriller relazionale. ”Un be luogo per morire” è, invece, la fiction con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti. Quattro serate in tutto; nel cast ci sono anche Carlotta Natoli e Thomas Trabacchi.

In “Lontano da te” vedremo Megan Montaner, meglio conosciuta come Pepa del “Segreto”, insieme ad Alessandro Tiberi, uno dei volti più promettenti della nuova generazione del cinema. “Lontano da te” è la prima fiction co-prodotta da Mediaset e Mediaset Espana al punto che andrà in onda contemporaneamente su Canale 5 e Telecinco. Infine c’è “L’amore strappato” con Sabrina Ferilli: 3 serate con la regia di Ricky Tognazzi. Tratto da una storia vera, da un caso di cronaca che ha infiammato e commosso l’opinione pubblica.