È partita in questi giorni una campagna promozionale per far raggiungere la prima posizione della classifica britannica dei singoli agli Eagles of Death Metal. La petizione è stata lanciata per omaggiare il gruppo rock che suonava al Bataclan di Parigi venerdì sera.

Una maniera per supportare la band di Jesse Hughes e Josh Homme, quest’ultimo anche leader dei Queens of the Stone Age, oltre che per ricordare le numerose vittime degli attentati a Parigi dello scorso weekend. Delle 129 persone che hanno perso la vita, 118 erano presenti al concerto del gruppo statunitense. I promotori dell’operazione “Eagles Of Death Metal For UK No. 1” sperano di portare il gruppo al primo posto della UK Chart dei singoli con la loro cover di “Save a Prayer”, celebre brano anni ’80 dei Duran Duran.

La campagna è stata presentata su Facebook con questo messaggio: “Abbiamo pensato che potesse essere un bel gesto quello di mandare la loro versione di ‘Save A Prayer‘ alla numero uno della classifica inglese per mostrare supporto alla band e alle persone colpite. Giusto perché lo sappiate, non siamo legati né alla band né alla loro etichetta discografica, siamo solo dei fan che si sentono felici di essere vivi, mentre alcuni dei nostri amici fan degli Eagles of Death Metal, tragicamente, non lo sono più. Crediamo che le royalties andranno ai Duran Duran visto che hanno scritto il pezzo, ma non è il punto di questa iniziativa: non è per profitto e per guadagno, è solo per mandare un messaggio forte”.

L’obiettivo al momento sembra purtroppo essere lontano dal raggiungimento. La cover di “Save a Prayer” interpretata dagli Eagles of Death Metal secondo le rilevazioni di metà settimana è sì riuscita a entrare nella classifica britannica dei singoli più venduti, ma per ora figura soltanto alla 96esima posizione.

La speranza però è che nei prossimi giorni gli Eagles of Death Metal possano scalare la chart e raggiungere i primi posti. Per scoprire se ce la faranno bisognerà attendere. La classifica definitiva settimanale verrà infatti annunciata venerdì.