Il 03 febbraio scorso è morto all’età di 81 anni l’attore Ben Gazzara presso il Bellevue Hospital Center di New York, dov’era ricoverato da qualche tempo a causa di un tumore al pancreas. L’attore dalle origini italiane, nato con il nome di Biagio Anthony Gazzara, dopo aver debuttato nel 1957 grazie al film drammatico Un uomo sbagliato di Jach Garfein, ha recitato anche al fianco di due grandi nomi come Totò ed Anna Magnani nel film Risate di gioia (1960) di Mario Monicelli.

Gazzara recitò altre volte per il cinema made in Italy come in Storie di ordinaria follia del 1981 di Marco Ferreri, La ragazza di Trieste del 1982 e Uno scandalo per bene del 1984 di Pasquale Festa Campanile, La donna delle meraviglie del 1985 di Alberto Bevilacqua, Il giorno prima del 1987 di Giuliano Montaldo, ma il vero successo qui da noi arrivò grazie alla sua interpretazione del ‘O Professore ‘e Vesuviano ispirata al boss Raffaele Cutolo nel film Il camorrista del 1986 di Giuseppe Tornatore e per il suo Don Bosco nell’omonimo film di Leandro Castellani.

Ben Gazzara ha recitato in moltissimi film, oltre ottanta, andando così a sperimentare quasi tutti i generi. La sua ultima apparizione risale al film L’attesa di Tiziana Bosco che uscirà nelle nostre sale nel corso del 2012 e che nel cast conta la presenza di Gianmarco Tognazzi, Luigi Maria Burruano e Antonio Catania.