E’ morto George Michael, cantante britannico classe 1963, a soli 53 anni. “E’ con grande tristezza che confermiamo che il nostro amato figlio, fratello ed amico George si è spento serenamente nella sua casa” ha detto il portavoce dell’artista. Nessuna circostanza “sospetta” sulla sua morte, fa sapere la polizia, che ha trovato George Michael morto – forse stroncato da un infarto – nella sua abitazione.

George Michael fondò gli Wham!

George Michael ha raggiunto la popolarità negli anni ’80 quando fondò, con Andrew Ridgeley, gli Wham. Dopo ha intrapreso la carriera da solista con l’album “Faith” grazie al quale ha vinto due Grammy Award negli Stati Uniti. Uno degli artisti britannici di maggior successo, apprezzato anche negli USA, ha venduto oltre 100 milioni di dischi. Già al lavoro su un nuovo album, nel 2011 aveva rinviato diversi concerti a seguito di un ricovero in ospedale per una polmonite. Nel 2014, invece, era stato in rehab a causa della sua dipendenza dal crack.

L’arresto di George Michael nel 1998

Nel 1993 Anselmo Feleppa, l’allora compagno di George Michael, morì per un’emorragia celebrale causata da AIDS: una perdita che fece sprofondare il cantante in una profonda depressione. Per lui scrisse anche una canzone, “Jesus to a Child”. Nel 1998 fece coming out - dichiarando pubblicamente la sua omosessualità – a seguito dell’arresto per condotta immorale in un bagno pubblico per presunte proposte sessuali avanzate ad un poliziotto in borghese.