I Duran Duran tornano sulle scene musicali, ancora una volta. La storica band capitanata da Simon Le Bon è uno dei simboli della musica anni 80, ma anche nei decenni successivi ha saputo reinventarsi in più occasioni e adesso lo sta per fare di nuovo.

I Duran Duran pubblicheranno il loro nuovo album “Paper Gods” il prossimo 11 settembre in tutto il mondo, tranne negli Stati Uniti dove la data di uscita è fissata per una settimana dopo, il 18. Il gruppo celebre per autentici inni degli anni 80 come “Save a Prayer” e “The Wild Boys” ha proseguito la sua carriera tra alti e bassi, rilanciandosi prima negli anni 90 con il successo di pezzi come “Ordinary Love” e “Come Undone”, e poi ancora nel 2004, con il fortunato album “Astronaut” trascinato dal successo dei singoli “(Reach Up for the) Sunrise” e “What Happens Tomorrow”.

Da allora i Duran Duran hanno realizzato due lavori commercialmente di minore impatto, “Red Carpet Massacre” nel 2007 e “All You Need Is Now” nel 2010, e ora sono pronti per fare il loro ritorno in grande stile con il loro quattordicesimo album in studio. Stando a quanto dichiara il bassista John Taylor, “Paper Gods” segnerà un ritorno alle origini: “È davvero un ritorno a quello strano mix dei Duran dei primi tempi: il pop dai bordi duri e netti, che convive con il lato scuro, strano e sperimentale. È qualcosa di essenziale per tutti noi”.

Riguardo al disco, il tastierista dei Duran Duran Nick Rhodes afferma inoltre che: “È bello poter sollevare l’umore della gente – e il tuo – con un bella dose di puro pop, ma il mondo in cui viviamo non è fatto solo di quella roba, per cui mi sembra assolutamente naturale aver mantenuto un piede nel lato più scuro e gotico della vita”.

Il cantante Simon Le Bon aggiunge poi che: “Ci siamo concessi il tempo necessario per realizzare della musica di cui siamo fieri. Giudico i nostri dischi paragonandoli ai miei preferiti: Horses, Harvest, Let It Bleed, Blue, Transformer, Aladdin Sane. Questi sono dei veri e propri classici. L’unica regola è che devi fare della musica con cui tu possa convivere per il resto della vita”.

Il nuovo album dei Duran Duran è stato prodotto da Mark Ronson e Nile Rodgers degli Chic e inoltre vanta come ospiti d’eccezione la stella dell’R&B Janelle Monae, presente nel primo singolo “Pressure Off”, il chitarrista John Frusciante, la popstar emergente Kiesza, il gruppo britannico Mr. Hudson, il violinista Davide Rossi e persino l’attrice Lindsay Lohan.