Ritornano i Duran Duran, anche se questa volta non si tratta di un album (l’ultimo, “All you need is now”, risale al 2011), ma di una mostra fotografica “pop up”. Con la medesima logica dei negozi che appaiono per breve tempo in punti strategici delle vie più commerciali, si è infatti aperta (fino al 6 dicembre) un’esposizione fotografica che raccoglie gli scatti più memorabili del fotografo Denis O’Regan, che seguì la band ai tempi del suo Sing Blue Silver Tour del 1984.

La sede della mostra è ideale: al numero 15 di Foubert’s Place, ovvero in Carnaby Street. Si tratta della celebre via che dagli anni Sessanta agli Ottanta rappresentò per l’immaginario giovanile il mito musicale (e fashion) di Londra. Qui si trovavano infatti le boutique più amate dai ragazzi ai tempi della Swinging London, negli ormai remoti Sessanta. E proprio nei pressi, vent’anni dopo, i Duran Duran avevano i loro uffici. L’iniziativa fa parte degli eventi organizzati per celebrare le icone musicali legate a Carnaby Street.

Le fotografie esposte fanno parte di un libro, formato coffee table, intitolato “Careless Memories” e pubblicato dalla Intense Books. Le immagini, tutte inedite, sono state scattate nel corso delle tappe giapponesi e nordamericane del tour. Il volume testimonia il momento in cui la band divenne famosa internazionalmente, tra scene d’isteria delle fan e problemi di privacy per il gruppo, che iniziò a sentirsi prigioniero del proprio stesso successo. A corredare le immagini, i commenti e i ricordi dei Duran Duran in persona.

Careless Memories” esce in edizione a tiratura limitata, al prezzo di 250 sterline (circa 300 euro), per 200 pagine di immagini in bianco e nero e a colori. Costa 500 sterline (poco più di 600 euro) l’edizione deluxe, con alcune stampe autografate dai membri della band. Esistono invece solo 5 copie del volume Unique Edition (2500 sterline, oltre 3000 euro) con rare foto di oggi e del 1984 e i testi delle canzoni scritti a mano da Simon Le Bon, il cantante del gruppo, in persona.