Giunge finalmente sulle reti televisive italiane la serie prodotta per il piccolo schermo che ha avuto il maggior numero di pareri positivi da parte della critica di settore su scala globale, Downton Abbey.

Il film a puntate ambientato ai primi del novecento, sarà mandato in onda da rete 4 durante la prima fascia serale, fatto che appare come una scelta inevitale visto il successo già riscosso in Inghilterra e negli States.

La serie in costume, che per profusione di energie e di cura, decisamente palpabili per la resa delle scene, è stata assimilata al genere del Colossal, finora attribuito soltanto ai lungometraggi storici particolarmente fastosi, destinati al grande schermo, come ad esempio Via col Vento.

Le storie di Downton Abbey – una località della regione inglese dello Yorksharesi svolgono nel periodo tra la monarchia di re Giorgio e il primo conflitto mondiale.

La serie tv, che ha ricevuto ben sei Emmy – prestigiosi riconoscimenti da parte del settore televisivo e cinematografico – racconta le vicende di una famiglia nobile legata a doppio filo con quella della sua stessa servitù.

Ideata e sceneggiata dallo stesso autore di Gosford Park, per cui Julian Fellowes ha vinto la famosa statuetta dorata, Downton Abbey viene annunciato come un fenomeno che investirà una larga parte di share italiano.