Ha toccato un nervo scoperto del regista Quentin Tarantino il presentatore di Channel 4 News, Krishnan Guru-Murthy. Accade tutto nel corso di un’intervista per la presentazione dell’ultima pellicola, Django Unchained, 5 nomination agli Oscar 2013, nelle sale italiane a partire dal 17 gennaio prossimo.

Il giornalista si sofferma sul tema della violenza e dei possibili effetti nella vita reale di quanto trasmesso sul grande schermo. Non è riuscito a terminare la riflessione che il regista di film cult come Pulp Fiction e Kill Bill ha subito tuonato: “Pensa che ci sia un legame tra godere della violenza sul grande schermo e goderne nella realtà?”.

E ancora: “Mi rifiuto di rispondere, non sono tuo schiavo e tu non non sei il mio padrone. Non puoi farmi ballare sulla tua melodia, non sono una scimmia”. La chiusura è in piena esasperazione: “E’ un film, è fantasia, non vita reale e questa è un’intervista per promuovere la pellicola. Non voglio parlare delle implicazioni della violenza. Affronto la questione da vent’anni. Se le persone vogliono sapere cosa ne penso è sufficiente che cerchino le mie risposte su Google. Non ho cambiato la mia opinione di una virgola. Non intendo ripetermi all’infinito. I miei fan sanno da dove vengo e conoscono il mio punto di vista”.