Esce nelle sale italiane il 22 giugno “Detachment – Il distacco” il nuovo film nato dal genio di Tony Kayne, il regista di “American History X”.

Un film low budget che ha un cast davvero d’eccezione, tra gli interpreti Marcia Gay Harden, Adrien Brody, Lucy Liu e William Petersen, che getta uno sguardo lucido e profondo sulla realtà dell’istruzione americana.

Protagonista del film è Henry Bates, un insegnante di notevole talento che però fa il supplente e non si ferma mai troppo a lungo nella stessa scuole. Fino a che non arriva al suo ultimo incarico in una delle scuole più degradate della città, dove gli insegnanti non hanno più la volontà e il coraggio di rapportarsi in modo profondo e continuativo con i loro alunni.

Henry, invece, si sentirà profondamente legato a questi ragazzi dalla vita difficile tanti da diventare il loro punto di riferimento. In particolare l’insegnante stringerà un legame molto profondo con Erica (Samy Gayle, alla sua prima esperienza cinematografica), una delle sue studentesse con un passato sconosciuto che fa la prostituta.

Una storia commovente e difficile che mette in luce una delle realtà americane più difficili ma troppo spesso nascoste. Da segnalare l’ottima interpretazione di Brody, che in questa pellicola raggiunge, e forse supera, il livello interpretativo de “Il pianista”