E’ convinzione comune che per superare un tradimento sentimentale sia utile gettarsi a capofitto nel lavoro e che, anzi, una delusione amorosa possa essere di slancio alla propria carriera.

Probabilmente Demi Moore è di quest’avviso, dal momento che forse proprio a causa della rottura col giovane marito Ashton Kutcher, ha deciso di prendere parte al suntuoso cast del film “Lovelace“, il film sulla vita travagliata di Linda Lovelace, a dieci anni dalla scomparsa della pornostar soprannominata “Gola profonda”.

Demi apparirà in un cameo interpretando il personaggio di Gloria Steinem, voce importante dell’attivismo dei movimenti femministi del decennio a cavallo degli anni ’60 e ’70  che, fra le innumerevoli battaglie a favore dell’emancipazione della donna, si è battuta strenuamente contro lo sfruttamento del corpo femminile e della pornografia.

Il ruolo della protagonista è toccato invece ad Amanda Seyfried mentre il restante cast vedrà figurate attori del calibro di Sharon Stone, Wes Bentley, Bobby Cannavale, Romeo Brown e James Franco, che vestirà i panni di Hugh Hefner, fondatore della rivista Playboy.

La regia è affidata al duo Rob Epstein-Jeffrey Friedman già apprezzato per i film-documentari Aragraph 175 e Lo schermo velato.

Prossimamente vedremo Demi Moore vestire i panni di una manager senza scrupoli nel thriller “Margin Call”. L’attrice ha appena concluso le riprese di “LOL – Solo quando rido”.