Appassionati o meno di horror l’uscita della nuova pellicola di Dario Argento non può passare inosservata. Il maestro del brivido ‘made in Italy’ torna a girare nell’amata Torino, quella del capolavoro Profondo rosso, per intenderci. Il titolo del nuovo lungometraggio è ‘Giallo/Argento’ ed è frutto di un lavoro durato due anni che ha visto la collaborazione della produzione americana e di quella italiana. Il protagonista della vicenda è Adrien Brody, premio oscar di Hollywood, che ha lavorato per l’occasione al fianco di Elsa Pataky ed Emmanuelle Seigner.

La storia è quella di un serial killer che sceglie le sue vittime in base a parametri di bellezza, alla ricerca della perfezione. Dietro al protagonista una storia di infanzia violata e di un pessimo rapporto col proprio aspetto. Tutti elementi facilmente rintracciabili nella filmografia di Argento, per gli appassionati.

Uscito in anteprima in home video negli Stati Uniti, la pellicola ha già incontrato diverse polemiche per via anche della querelle nata con lo stesso Brody che accusa la produzione di “gravi inadempienze contrattuali”.

Per conoscere il responso della critica italiana invece si dovrà attendere il prossimo primo luglio, giorno in cui l’ultima fatica di Argento sarà nelle sale. Nel frattempo a far parlare di sé ci pensa l’erede diretta del famoso regista la figlia Asia che smentisce le voci di una presunta gravidanza.